28 gennaio 2009


::La Reincarnazione::


di Ashtar Sheran:

L'insegnamento della reincarnazione è la parte più importante della religione universale. Esso potrebbe sconvolgere l'intero modo di pensare dell'umanità terrestre. Le varie reincarnazioni appartengono al piano di creazione divina, ed hanno una propria funzione ben precisa.Dopo il trapasso l'anima, nel mondo spirituale, ottiene una migliore percezione ed un modo di pensare più veloce. I paraocchi della prevenzione spirituale spariscono. Gli interessi cambiano, perché non esistono più i problemi relativi al mantenimento in vita o al denaro, per esempio. Gli interessi spirituali hanno dunque la precedenza, ma solo in quelle persone che ne vogliono approfittare.Un'anima si reincarna più volte su questa Terra innanzitutto viene esaudito il desiderio dell'individuo di tornare ad avere un corpo fisico. Anche i suicidi sperimentano questa reincarnazione per grazia divina; essi devono continuare la vita che avevano interrotto volontariamente, e ciò avviene di solito proprio nel luogo in cui si erano suicidati. La Terra è, per così dire, una classe nella scuola dell'Universo. Chi non approfitta dell'insegnamento deve ripetere la classe, tante volte fino a che non ha raggiunto il grado di evoluzione necessario. L'uomo, come spirito, è passato attraverso inimmaginabili gradi di evoluzione, fino a diventare un'anima. L'anima, infatti, consiste di alcuni corpi spirituali, che hanno tutti delle funzioni molto importanti. Alcuni ricercatori della Terra hanno tentato di dare un nome a questi corpi, e li hanno così denominati: Nucleo Spirituale; Corpo Spirituale; Corpo dell'Anima e Perispirito. Questi corpi hanno passato vari gradi d'evoluzione in vari mondi, finché non hanno formato insieme una totalità senza attriti. La reincarnazione aggiunge a questa totalità spirituale una parte fìsica, per formare un unico corpo che per un certo tempo viene adoperato materialmente. Quindi, tutti voi avete vissuto in molti mondi e sviluppato molti corpi, ma ad ogni incarnazione avete avuto a disposizione un nuovo corpo materiale. È molto importante sapere che l'uomo deve ritornare sulla Terra, perché così ognuno di voi ha la possibilità di rimediare ai propri errori o di raccogliere i frutti delle sue buone azioni.L’universo materiale serve soltanto a rendere perfetta l'anima umana. La Terra è una sfera purificatrice. La vita terrestre non è una punizione, ma una scuola. Essa diviene una punizione solo per colpa dell'uomo. Dio non lo vuole! Quindi non importa quello che vi succede, ma importa come reagite all'evento. Grazie alla sua lunga esperienza e alla profonda conoscenza dei gradi preliminari, un’anima si accorge di essere giunta ad un alto livello evolutivo, un'anima vivente nel mondo spirituale può vedere molte delle sue vite terrestri, e quindi riconoscere e giudicare il suo livello. Se questo non fosse possibile, l'anima avrebbe vissuto molte vite invano; ma ciò non accade mai.

Perché esiste il mondo materiale, se quello spirituale è l'unico realmente importante?

II mondo spirituale ha bisogno dell'Universo fisico come contropolo. La vita in un corpo materiale dà all'anima la possibilità di un'esistenza senza ricordi per un certo periodo, cioè senza precariche psichiche. Nella nuova vita terrestre i ricordi dell'anima sono completamente cancellati, ed un fanciullo ha la possibilità di percepire la propria esistenza con meraviglia ed entusiasmo. Grazie alle esperienze sempre nuove, egli ha la possibilità di progredire, di gioire di ogni cosa, e questo è molto importante. Dio, nella Sua Onnipotenza, ha creato un uomo che non è un burattino, ma un essere dotato di libero arbitrio, capace di pensare e scegliere. Questo è il dono più grande, perché permette all'uomo di progredire con le sue proprie forze. Se Dio intervenisse punendo chi sbaglia, chi travisa le Sue intenzioni, l'uomo perderebbe la sua essenza di creatura divina e pensante. Contro l'evoluzione umana agisce innanzitutto il fatto che gli uomini non vogliono credere alla reincarnazione. Appena l'uomo si trova in condizione di poter credere in qualche cosa che gli gioverebbe, c'è accanto a lui un invisibile inviato dell'avversario di Dio che gli sussurra consigli malvagi, ostacolando il suo giudizio. Le persone più intelligenti dubitano dell’esistenza del mondo spirituale perché sono più inclini al dubbio e allo scetticismo. Anche Cristo ci disse qualcosa in proposito: "Nella casa di Dio ci sono molte abitazioni, non solo buone, ma anche cattive". Il luogo in cui ciascuno abiterà dipende esclusivamente da lui stesso. Dio non vuole, comunque, cattivi "inquilini" nei buoni "appartamenti". Questo è evidente. Il fatto più grave è la vostra errata concezione di Dio; persino i migliori scienziati cadono in questo errore. Se si parla di Dio, dovete abituarvi a vedere in Lui non una persona che tutto sa e tutto vede, ma un'immensa organizzazione di collaboratori, di cui fa parte anche l'umanità terrestre.Se quindi invocate Dio pregando, egli non ascolta la vostra preghiera perché ha da assolvere compiti assai più importanti.Vi sente però il vostro Angelo Custode, che è al vostro fianco per percepire ogni minimo pensiero. Egli si pone in contatto con gli altri collaboratori per decidere che cosa si può fare. Purtroppo, sovente l'avversario di Dio rende impossibile ogni aiuto. Inoltre, il mondo spirituale non può occuparsi di problemi materiali. Questo settore appartiene all'umanità terrestre, che, come ho già detto, è essa stessa una parte di Dio. Voi certamente avrete notato che in questa umanità divina si trovano degli elementi ostili a Dio, che bramano il caos. Questo non può assolutamente cambiare l'origine dell'umanità. Molti uomini caduti sono solo stati ingannati, o influenzati negativamente e costretti a fare del male. Però la via verso Dio non è sbarrata, tutte le anime possono trovarla. Poiché l'uomo ritorna sulla Terra nelle sue reincarnazioni, ogni anima ha a disposizione tutto il tempo necessario a trovare la giusta via e a percorrerla fino in fondo. Voi potete abbreviare la durata delle vostre reincarnazioni, basta solo che lo vogliate. Però, chi si comporta negativamente e non vuole migliorare continua a regredire. Egli verrà costretto a reincarnarsi e a cominciare la sua educazione dalla classe più bassa. Purtroppo gli uomini negativi sono convinti che dopo la morte non esista nulla. Finché, quindi, non si convinceranno del contrario, ricadranno nella ruota delle reincarnazioni. La vita sulla Terra è brevissima, e vista dall'aldilà sembra che si sia fatta solo una piccola scappata. Tutte le vite sono come dei ruscelli e fiumi che corrono verso il mare dove finalmente si riuniranno. Malgrado ciò, ogni anima rimane individuale. Se non esistesse la reincarnazione, non ci sarebbe bisogno del mondo materiale. Solo con la reincarnazione l'Universo fisico ha senso.

Cosè l’Uomo ?

Voi vi difendete contro la mia asserzione che sulla vostra Terra vivano degli esseri simili all'uomo, che però non sono uomini. Benché essi abbiano l'aspetto umano, essendo nati da esseri umani e siano dotati di tutte le capacità umane, essi si sono resi colpevoli di aver cambiato la loro natura intema in tal modo, che essi non possono più far parte dell'umanità. Le religioni si avvicinano un po' a questo fatto quando parlano dei demoni. Ma le Chiese credono che i demoni siano esseri che non appartengano e non siano mai appartenuti al genere umano. Io vi dico con tutta insistenza che ogni uomo è in grado di demonizzarsi. Egli può, tramite l'auto-avvelenamento psichico, cambiare talmente la sua anima da sbarazzarsi completamente dell'essere «uomo». La metamorfosi avviene internamente. Il corpo astrale (corpo invisibile) può tramutarsi in un essere angelico, malgrado che il corpo fisico non partecipi a questo mutamento. Allo stesso modo l'anima di un uomo può diventare simile ad un mostro senza che ciò appaia sul corpo fisico. Quando le vostre religioni parlano dell'inferno, hanno in mente il luogo della dannazione. Non occorre che un uomo venga dannato da Dio, egli si danna da solo durante mólte vite terrestri, cadendo di gradino in gradino, finché avrà perso completamente la sua impronta divina. Egli perde ogni legame e sembianza di Dio. È un avvenimento terribile, ma vero! Anche un ateo converrà che ove vivano demoni non possono vivere delle anime belle come angeli. Per tale ragione anche il grande angelo della luce (Lucifero = portatore di luce), l'avversario di Dio, ha perso completamente la sua chiara figura di una volta; egli non è più un angelo, ma un essere a sé. E' vero che ha ricevuto l'esistenza da Dio, ma questo è anche tutto ciò che ha. Il suo aspetto e la sua coscienza non sono ne di un angelo ne di un uomo; egli è una creatura di cui non si trova un pari in tutto il regno della fauna.L'uomo, allo stesso modo, ha a sua disposizione l'evoluzione verso l'alto come verso il basso. Dio ha dato all'uomo la facoltà di diventare un uomo dandogli tutte le possibilità ed anche la rispettiva figura. Ma che cosa vale un bel vestito se viene portato da un mostro? Se poteste vedere le anime di vostri consimili, non lo riterreste possibile; vi spaventereste, se vi vedeste in uno specchio spirituale. Sulla Terra vivono milioni di uomini, che solo visti da fuori appartengono all'umanità, ma che internamente non appartengono più ad essa, perché non adempiono più ai presupposti da Dio stabiliti. Adesso capirete anche ciò che ci divide tanto da voi, che da alcuni millenni ci viene a mancare il coraggio di prendere diretto contatto con voi; poiché noi abbiamo una grande sensibilità per l'uomo interiore. Voi avete da ridire contro i vostri fratelli di colore. Che cosa dovremmo allora dire noi, che vediamo cosa siete capaci di fare? Malgrado ciò noi adempiamo alla nostra missione, che ci fu affidata dal sommo spirito. Il compito è molto diffìcile, quasi impossibile, ma noi sappiamo che su questa Terra ci sono ancora uomini che appartengono all'umanità. Su questi uomini costruiamo i nostri progetti. Molti uomini di questa Terra offrono un quadro paradossale. Al di fuori hanno un'uniforme vistosa ed ornata d'oro, cosparsa di insegne e distintivi multicolori; ma l'uomo intemo offre un forte contrasto con lo sfarzo esteno. Come ho già detto, purtroppo la vostra lingua non è sufficiente per esprimermi. Voi sapete pure che la scimmia ha grande somiglianzà con l'uomo e che, malgrado ciò, essa è lontana dall'essere un uomo; nessuno accetterebbe questa asserzione. Press'a poco così è la metamorfosi dell'uomo. Egli ha molte cose in comune con l'uomo vero, ed esteriormente è molto simile ad esso. Questo anti-uomo dispone di memoria e di coscienza; egli imita tutto, specialmente le cose negative, e cerca di superarle. Dobbiamo purtroppo dire di aver accertato che la popolazione di questa Terra per più della metà è di anti-uomini. È molto duro dover dire ciò, però non ne possiamo fare assolutamente a meno. Riflettete! Se sulla vostra Terra esistono degli anti-uomini, non è da stupirsi che questi «uomini» pensino ed agiscano anti-umanamente. Solo così si può concepire tutta quella evoluzione errata in atto su questo funesto pianeta. Solo l'immagine spirituale ci può dare la verità. Il cittadino semplice e l'uomo medio non ha la minima idea di ciò che lo circonda nel grande mondo spirituale. Egli non se ne cura fintanto che le sigarette e l'alcool lo intossicano. Già ora siamo seriamente preoccupati di che cosa accadrà se Dio si interesserà di questo pianeta così fortemente da non ritenerlo più atto ad essere un pianeta di purificazione. È lui ad avere sempre il potere supremo su questa Terra, e non gli uomini politici, ne i grandi uomini di Stato che si immaginano di aver in mano la decisione sulla morte e la vita di tutta l'umanità. La logica di Dio non ammetterà che la sorte di più di tre miliardi di uomini, non importa se uomini o anti-uomini, dipenda solo dai capricci e dalla grazia di una cricca corrotta. Ciò che è accaduto a Sodoma e Gomorra può venir ripetuto in modo superlativo. Non ci manca affatto la possibilità di farlo. Al nulla servirebbero tutti i vostri razzi atomici. Noi disponiamo di ben altri mezzi. Vi sono tra di voi degli uomini, il cui pensare ed agire è inconcepibile per ogni uomo normale. Essi stanno innanzi ai giudici ed agli psichiatri, i quali non sanno che cosa ne debbano fare. Gli anti-uomini ammazzano in modo bestiale. Vi appartengono anche i delinquenti contro la moralità. Gli imbastarditi appartengono anche a questi anti-uomini che da sé hanno mutato la loro umanità. Altri anti-uomini sono giudicati dai tribunali solo quando il governo che li proteggeva è decaduto. Chi di voi non vuol credere che esistano veramente degli anti-uomini non ha idea di quello che succedeva nei campi di concentramento. Ci piacerebbe molto intervenire per finirla una volta per sempre con tutti gli orrori del vostro pianeta, ma noi non possiamo intraprendere nulla di nostra volontà, perché serviamo un potere superiore a cui dobbiamo ubbidienza. Un giorno potrà accadere lo stesso di quanto è accaduto a Sodoma e Gomorra. La forza di antigravitazione di cui disponiamo è la più forte arma che esiste.Noi possiamo produrre una inimmaginabile pressione nell'aria. Abbiamo diviso immense quantità d'acqua. Quando gli Ebrei vollero passare il Giordano, noi sollevammo le acque in modo da non permettere loro di scorrere verso la valle… Giosuè 3, 15-16: «E quando quelli che portavano l'Arca arrivarono al Giordano e misero i loro piedi nell'acqua (il Giordano era pieno durante tutto il tempo del raccolto), l'acqua che veniva giù si ammucchiò tutta lontano dalla città di Adam, che è alleata di Sarthan; e l'acqua che correva verso il mare dell'Arabia, il Mar Morto, diminuì e si disperse. Quindi il popolo passò all'altro lato, di fronte a Gerico». Noi causammo questo fenomeno, che però non è un miracolo se si conosce bene la causa. L'ateo, che ritiene di essere un saggio, trova di solito da ridire contro i miracoli della Bibbia. Voi vedete quindi come l'uomo si può fortemente ingannare, se non riesce a svelare il segreto dei miracoli. Noi ammettiamo che non si tratti di miracoli fatti da Dio, ma, malgrado ciò, ne è lui l'autore, avendone affidato il compito ai nostri avi. Noi ve ne diamo ora una spiegazione razionale che abbraccia, allo stesso tempo, la parte metafisica. Molti dei miracoli della Bibbia possono venir spiegati in un modo razionale, cioè lasciando tutto nel quadro delle cose naturali. Benché i nostri avi abbiano eseguito questi miracoli con l'aiuto di una grande tecnica, essi sono lo stesso una prova dell'esistenza di Dio. Un miracolo di Dio rimane tale anche se è stato eseguito con l'aiuto di uomini, ma in questo caso però non si trattava di uomini della Terra, ma di uomini che stanno molto più vicino a Dio di quelli della Terra. Tutto quello che noi facciamo qui, sia che voliamo, atterriamo, radiografiamo, sia che prendiamo contatto con voi, le nostre azioni appartengono al campo della fede in Dio. La nostra missione consiste nel dare un sicuro fondamento alla fede in Dio all'umanità di questa Terra e di portarla sulla via giusta. I nostri avi hanno appoggiato in tutti i modi il miracolo della venuta di Cristo. Essi prestarono la loro opera alla sua nascita ed anche alla sua morte. Terremoti, uragani, trombe d'aria, luce splendente ed anche completa oscurità, tutto questo va attribuito ai Santini (Extraterrestri molto evoluti).Dio vuole che le sue rivelazioni agli uomini vengano date da uomini. Per questa ragione siamo nella missione, come lo era anche il messia Cristo. Chi ne è adatto opera da mediatore fra l'umanità e Dio. Gli avvenimenti superiori appartengono alle rivelazioni di Dio. Persino gli spiriti fanno parte della rivelazione divina. Poiché anche noi facciamo parte degli avvenimenti superiori, anche la nostra venuta è una rivelazione. Purtroppo abbiamo dovuto constatare che su questa Terra l'opinione dominante è sorretta contro gli avvenimenti superiori. Presso di voi la verità non gode ne di stima, ne di protezione. Per questa ragione essa viene sopraffatta dalla menzogna. Anche nei competenti circoli accademici sono tutti d'accordo nel negare ogni avvenimento superiore e di renderlo vano con definizioni che difficilmente convincono. Noi possiamo anche cancellare la parola «fede», ma la verità non ha nulla a che fare con la fede cieca. Chi indaga nel campo di Dio arriva ad un sapere obiettivo, che è molto al di sopra di ogni fede. Una religione che si appoggia solo sulla fede sarà sempre solo un tentativo di progresso di natura emotiva. Veramente atto per il progresso è l'uomo della Terra quando si basa su una conoscenza obiettiva, non quando si affida ad una fede discutibile, cieca. Noi ci premuriamo molto per farvi avere una conoscenza obiettiva, ma noi non possiamo intraprendere nulla che porti ad influenzare la vostra libera volontà. Già un fenomeno straordinario è un avvenimento che può influire sulla libera evoluzione del vostro spirito.
fonte: associazione saras

Nessun commento:

Posta un commento

<<< Si pubblicano solo commenti utili costruttivi ed educati, e in linea con lo spirito del blog >>>

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...