13 novembre 2009

PRIMA DIRETTIVA, PREPARARE L'UMANITA' AL PRIMO CONTATTO

DA STAR TREK ALLE STAR NATIONS, LA VERA STORIA DELLA PRIMA DIRETTIVA

di Massimo Fratini

Nell'universo fantascientifico di Star Trek, la prima direttiva (Prime Directive) è la fondamentale norma della Federazione dei Pianeti Uniti che vieta fermamente di interferire nello sviluppo naturale di una civiltà o negli affari interni di un governo di un altro pianeta finché essa non avrà sviluppato il sistema di propulsione a curvatura, tecnologia che permette i viaggi interstellari.

La prima direttiva fu originariamente ideata dal celebre autore di fantascienza Theodore Sturgeon, per la sceneggiatura dell'episodio Il duello (Amok Time) della serie originale di Star Trek, uno dei più amati dai fan. La prima direttiva fu chiaramente ispirata dal paragrafo 7 dell'articolo 2 della Carta delle Nazioni Unite.

La prima direttiva vieta i contatti che potrebbero influenzare le civiltà meno progredite, inquinandone lo sviluppo culturale, in tutti quei mondi il cui progresso tecnologico non è ancora giunto alla scoperta della propulsione a curvatura e di conseguenza al viaggio interstellare, che apre la via al contatto con altre forme di vita e civiltà.

Perché parlare di Prima Direttiva e cosa può avere in comune questa legge che non permette assolutamente di interferire con altre razze aliene in fase di sviluppo culturale e tecnologico? La risposta è che la fantascienza rispecchia un po la realtà e non è un caso che molti Ufologi, ricercatori, contattisti, channeler ci parlano di Federazione Galattica e che questa comprende molte delle razze ET benevole, che operano per gli equilibri della Galassia e dell'Universo. Gli stessi nativi americani come gli Hopi, i Lakota e i Pellirossa ci raccontano di visite extraterrestri, di esseri che vengono chiamati "Katchinas" o Popoli Stellari, facenti parte di una sorta di federazione denominata Star Nations" che tiene gli equilibri della nostra Galassia. Alcuni militari che hanno lavorato presso l'Area 51, o comunque personale militare della NATO, sono venuti a conoscenza di questa federazione ET di cui farebbero parte circa 72 razze provenienti da svariati sistemi stellari come Sirio, Pleiadi e tanti altri. Ricordo benissimo la storia di Dan Burish e desidero rispolverarla anche perché si ricollega alla Prima Direttiva. Vediamo cosa ci racconta il prof. Michael Salla uno dei membri e fondatori della Esopolitica e della Disclosure Project.

PRIMO CONTATTO

Il Prof. Salla ci dice che l' informazione filtrata da un microbiologo che disse di aver lavorato da vicino con un 'Grigio ' chiamato J-Rod, il Dr Dan Burish ci mette in evidenza una lotta intestina fra due differenti gruppi di controllo riguardo alla presentazione dello scenario di Primo Contatto. Sembra che il lavoro di Burish su un progetto segreto chiamato Lotus e gli sforzi per sviluppare un' applicazione pratica di una misteriosa Particella denominata "Ganesh", sia correlato allo sviluppo di un credibile scenario di contatto cercato dai militari che controllano gli affari ET. Il caso di Dan Burish ha portato al rilascio di molte informazioni su tali segreti progetti connessi agli ET in Internet, e suggerisce che egli sia parte di una segreta campagna per influenzare la pubblica opinione sulla presenza ET. Il lavoro di Burish con i Grigi e il suo coinvolgimento con la Particella Ganesh indicano uno sforzo congiunto Governo-ET per dare un' immagine positiva alla presenza aliena e per creare la percezione che il loro lavoro biologico ha applicazioni benefiche per entrambi, razza ETdei Grigi e Umanità. La versione di S. Spielberg di uno scenario di contatto aggiunge successo ad una fazione del controllo ( 'White Knight' - I Cavalieri Bianchi. ndt ) contro l' altra più aggressiva ( La Cabala ).

Il processo di rivelazione pubblica e la susseguente ' purga' della Cabala sarebbero ' espresse' in maniera da legittimare le politiche e gli approcci della fazione dei Cavalieri Bianchi. Questo scenario di Primo Contatto sarebbe più pacifico che quello della Guerra dei Mondi e porterebbe ad un più genuino resoconto della presenza ET sulla Terra. Tuttavia, sarebbe spiegato in un modo che maschera la vera portata degli abusi ET, la complicità governativa e la presenza di più razze ET. 'servizievoli' cui non è stato permesso di operare apertamente negli affari umani.

Questo scenario alla Spielberg sarebbe basato sulla cooperazione fra i Cavalieri Bianchi e gli ET, partecipanti ad accordi segreti, per occultare la completa portata della presenza ET sul pianeta e le attività abusive che sono avvenute. La formazione della pubblica percezione per uno scenario tipo Spielberg è molto avanzata ed è altamente probabile come evidenziato da un rapido aumento dell' interesse pubblico nel fenomeno e le ripetute messe in onda della miniserie Tv di come TAKEN.

LO SCENARIO ALLA STAR TREK

Recentissimamente, un altro scenario di Primo Contatto emerse fra l' opinione pubblica e potrebbe molto facilmente venire dalla penna del famoso produttore di Star Trek Gene Roddenberry. Esso coinvolgeva un messaggio che si dice originasse da un gruppo di ET interessati ad individui senza distinzione (quelli fuori dai gruppi elitari che controllano politica ed economia ) e operanti sotto un principio molto simile alla Prima Direttiva di Roddenberry attribuita alla Federazione Galattica nella sua serie ( S.Trek - ndt ).

Il messaggio venne distribuito prima ad un esperto aeronautico Francese, Jean Ederman, e continua a circolare su Internet, e sta guadagnando attenzione a livello mondiale. Gli sponsor ET del messaggio, trasmettevano per mezzo di Ederman questa domanda: volete che ci mostriamo? Essi dicevano di portare avanti un sondaggio a livello globale a nome degli ET preoccupati circa il futuro del controllo dell' umanità sul pianeta. Gli ET. descrissero come avessero prima tentato di allacciare accordi con rappresentanti governativi per stabilire un Primo Contatto che fu però rigettato.

Ci sono 2 vie per stabilire un contatto cosmico con un' altra civiltà: attraverso rappresentanti ufficiali o direttamente con singoli individui. Il primo modo prefigura lotte di interessi, il secondo si rifà alla consapevolezza.

Il primo modo fu scelto da un gruppo di razze motivate a mantenere l' uomo in schiavitù, con ciò controllando le risorse della Terra, la genetica umana e l' energia delle emozioni. Il secondo modo fu scelto da un gruppo di razze alleate con la causa dello Spirito di servire e per cercare di far comprendere agli Umani inconsapevoli che loro portavano solo assistenza e anche aiuti per il benessere di Gaia e di tutti gli Umani. Il loro motto è: Veniamo in Pace per Aiutare!!

Noi abbiamo, dalla nostra parte, sottoscritto per questa causa disinteressata e introdotto noi stessi, pochi anni fa, presso rappresentanti delle potenze umane che rifiutarono la nostra mano tesa col pretesto di interessi incompatibili con la loro visione strategica. Il riferimento alle razze ET abusive che raggiunsero accordi segreti con rappresentanti umani è una descrizione accurata di ciò che è accaduto storicamente e presentava un dilemma per diverse razze ET 'servizievoli', che volevano assistere l' umanità globalmente ma erano limitate similmente alla Prima direttiva di Roddenberry. La verità dell' anima può essere letta dalla telepatia. Tu hai solo bisogno di porti chiaramente questa domanda ( Vuoi che noi ci mostriamo? ) e dare chiaramente la tua risposta, da te stesso o in gruppo, come tu desideri... Si' o NO, IMMEDIATAMENTE DOPO AVER POSTO LA DOMANDA

Il messaggio di Ederman descrive uno scenario di Primo Contatto piuttosto differente dai primi due. Esso offre una tangibile assistenza ad un problema di politica globale che abbiamo- la soppressione a livello planetario della presenza ET e gli accordi segreti che esistono. Andando direttamente alla popolazione - senza distinzione - questo gruppo di ET. ha generato un processo di Primo Contatto pubblico assai differente. Al tempo del messaggio, esso fu tradotto in 12 lingue, e continua a generare numerose discussioni e iniziative sui siti web. La diffusione del messaggio e l' entusiasmo che ha generato per uno scenario alternativo di contatto sta avendo un sorprendente effetto sulla pubblica opinione riguardo alla presenza ET. Gruppi di contatto stanno emergendo in tutto il pianeta, uniti dall' entusiasmo per la prospettiva di un Primo Contatto e promettono di essere un nuovo attore sulla scena del controllo della presenza ET. L' emergere di questi gruppi di contatto e l' impatto che stanno avendo sull' opinione pubblica possono proprio essere stati lo scopo del messaggio stesso - preparare l' umanità al Primo Contatto.

LA CORSA AL PRIMO CONTATTO

Il ruolo della pubblica percezione è la chiave per comprendere quando e come il primo Contatto avviene. Ci sono prove che potenti gruppi clandestini, fuori del pubblico, stanno competendo per forgiare la percezione pubblica sulla presenza ET per attuare uno scenario che soddisfi i loro interessi. Sembra che un potente stimolo a questa gara siano gli eventi celesti/globali che stanno accadendo il cui vero scopo e impatto sono tenuti nascosti al pubblico e a molti rappresentanti pubblici.

Mentre ci si aspetta che la corsa ad informare l' opinione pubblica sia differente nelle varie fazioni per la lunga storia di cover-up e complicità nei segreti, la rapida diffusione del messaggio di Ederman ha suscitato sorpresa. Emergono globalmente gruppi di persone che credono di avere un ruolo da giocare nella presentazione del Primo Contatto. La loro unione di principi comprende la trasparenza, l'apertura e la partecipazione democratica alla gestione della presenza ET. Poiché tali gruppi comunicano e si aggregano fra loro, essi hanno il potenziale per divenire un movimento di massa che emerge come il maggior giocatore nella partita in cui la presenza ET viene gestita a livello nazionale e globale.

C' è di conseguenza una corsa fra due fazioni dei gruppi clandestini che gestiscono la presenza ET sul pianeta - la Cabala e i Cavalieri Bianchi - che all' apparenza rappresentano l' oscurità e la luce ' su come la presenza ET sarà svelata al pubblico. Comunque, un terzo attore sottoforma di un emergente movimento di massa globale è stato messo in azione da un gruppo sconosciuto di ET responsabili di una serie di sondaggi planetari sulla questione della rivelazione.

Questi gruppi di contatto rappresentano una genuina rivelazione nella gestione della presenza ET, andando oltre le limitate riforme promesse dai Cavalieri Bianchi nel loro sforzo per rimuovere il potere della Cabala riguardo alla presenza ET, mentre ancora mantengono un alto grado di segretezza sopra la vera estensione e la vera storia della presenza ET. La corsa alla rivelazione pubblica va verso acque tormentate poiché le 2 fazioni rivali trovano che il sorgere di un movimento globale di contatto rappresenti una nuova dinamica sul 'come e quando' il Primo Contatto avverrà. I primi scenari basati su Orson Welles e Steven Spielberg sono stati collegati da uno scenario plausibile alla Gene Roddenberry che ha rapidamente catturato i cuori e le menti della popolazione mondiale.

La corsa al Primo Contatto è in progresso, sta ad ogni individuo comprendere il possibile nel tempo che resta prima che la presenza ET emerga apertamente al pubblico. Comprendere ed imparare circa la presenza ET e il Primo Contatto è il miglior modo nel quale un individuo ' senza distinzione ' può influenzare il 'quando e il come' del Contatto.
.
Fonte: segnidalcielo.it - © Segnidalcielo.it

Nessun commento:

Posta un commento

<<< Si pubblicano solo commenti utili costruttivi ed educati, e in linea con lo spirito del blog >>>

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...