14 dicembre 2010

ARGENTINA: ONDATA DI UFO SENZA PRECEDENTI


Per di più di un mese, il Dipartimento di Victoria ha subito un'ondata senza precedenti di avvistamenti di oggetti volanti non identificati e luci. Secondo i rapporti, luci di varie dimensioni sono segnalate praticamente ogni sera, seguendo diverse direzioni e intensità e altre che svaniscono all'improvviso. Come se non bastasse, c'è anche la testimonianza di un ispettore comunale delle risorse naturali, il quale ha dichiarato di aver visto una strana creatura, la sera del giorno 8 dicembre 2010, mentre effettuava una visita di routine nella zona del campeggio comunale. Silvia Pérez Simondini (in apertura foto mentre illustra i fondamenti di Ufologia a persone intervenute all'interno del Victoria UFO Museum), una specialista in indagini su prodigi ed eventi non convenzionali e direttrice del Victoria UFO Museum, afferma che "il numero di cose che appaiono nel cielo è impressionante. Non abbiamo mai avuto tanti avvistamenti che nel 2010, concentrati soprattutto in questo ultimo mese". Ha poi detto che è molto difficile tenere delle statistiche degli avvistamenti e di tali fenomeni, in quanto sono una caratteristica permanente di Victoria..

Ha riferito poi che "stiamo vivendo una intensa ondata di avvistamenti, i quali non sono presenti solo a Victoria ma anche nel resto del mondo, come in Messico e Brasile, per esempio".

Dopo essere stata consultata sul motivo per cui il distretto di Victoria sia così incline agli avvistamenti UFO, a differenza di altre località, la ricercatrice ha rilevato che gli avvistamenti di verificano sempre quando ci si alza da terra, sulle montagne, colline, cime oppure strutture idriche concentrate nei mari. Le apparizioni si verificano sempre in entrambi gli elementi in cui si trovano, e Victoria ne è provvista.

Pérez Simondini ha insistito sul fatto che "circa un mese fa, gli avvistamenti su Victoria sono aumentati. Abbiamo ricevuto rapporti praticamente ogni notte. Oppure gli abbiamo visti noi stessi. Permanentemente".

Ha spiegato che i testimoni hanno visto luci di vario colore e dimensioni e che prendevano direzioni diverse. "E' evidente che c'è qualcosa che ci sta osservando. Non sappiamo da dove e come stanno arrivando, o per cosa".

E' indubbio che, il racconto più scioccante proviene da un ispettore comunale dell'ufficio risorse, il quale ha riferito che la sera del giorno 8 dicembre 2010, alle ore 21:30 circa (ora locale), era impegnato in un giro di routine in zona con un collega. Improvvisamente si imbatte in una creatura con caratteristiche molto strane. Dopo aver ascoltato la sua storia, Pérez Simondini e il suo team si recarono immediatamente sul sito dell'avvistamento, mantenendo una guardia durante la notte per vedere se si poteva assicurare una prova video oppure fotografica. "...Quando le creature appaiono in una zona predeterminata, dobbiamo recarci immediatamente sul sito per vedere se si possono ottenere un certo numero di prove, sia fotografiche o video".

Creature simili a quella vista dall'ispettore sono state viste in altre parti del mondo, tra cui il Brasile. "In Brasile le chiamano Chupa-Chupa, e non Chupacabras, e la differenza tra i due è che l'ultimo è fornito di ali da pipistrello, il primo no". Qui in Argentina è chiamato erroneamente Chupacabra", ha detto la ricercatrice.

A parte questo caso, che ha scosso la "Città dei Sette Colli", il team investigativo di Vision OVNI ha avuto e sta analizzando foto provenienti da La Pampa e dal Messico, che mostrano tre formazioni di UFO sopra le città. "Tutti i ricercatori mi chiedono la casistica di Victoria. Noi non abbiamo casi storici. Questo è qualcosa che avviene su base permanente. A volte le ondate di questi avvistamenti nel cielo si verificano in inverno".

Peréz Simondini ha, inoltre, osservato che le luci emergono ogni anno da un luogo conosciuto come Laguna Grande."Esse iniziano ad apparire dopo il giorno 20 dicembre e si estendo attraverso i primi giorni di gennaio. A volte si vedono fino a nove luci che vengono fuori da una. Quest'anno, le manifestazioni si sono presentate in anticipo, e sono state visibili per circa 20 giorni".

Traduzione e sintesi a cura del Centro Ufologico Ionico

Fonte: C.U.I
http://www.centroufologicoionico.com/
Fonte Originale: http://www.diariojunio.com.ar/noticias.php?ed=1&di=0&no=42568

Nessun commento:

Posta un commento

<<< Si pubblicano solo commenti utili costruttivi ed educati, e in linea con lo spirito del blog >>>

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...