7 febbraio 2011

GLI HOPI CI AVVERTONO ANCORA

Qualche anno fa gli Hopi, nativi americani che vivono in Arizona, furono ricevuti alle Nazioni Unite per portare la loro Profezia secondo la quale ci troviamo di fronte ad una svolta nella quale l’Umanità sarà chiamata a scegliere tra rimanere attaccata ai valori materiali e quindi a perire quando per cause naturali essi verranno a mancare (celebre la frase “i frigoriferi saranno pieni di soldi e la gente non avrà nulla da mangiare”) o ritrovare la via del cuore e l’armonia con tutte le creature. Secondo gli anziani Hopi, questa profezia si trova incisa su una pietra antichissima, ed è l’unico documento “scritto” della loro storia. Proprio in questi giorni, dopo che il loro tentativo non ebbe nessun risultato (su questa storia scriveremo più approfonditamente in seguito) gli anziani Hopi sono tornati a parlare ed hanno lanciato un nuovo messaggio, con la preghiera di dargli la massima diffusione possibile. Riporto il testo integrale del loro appello, lasciando ad ognuno le conclusioni ed interpretazioni del caso…

Messaggio degli Anziani Hopi
Oraibi, Arizona - Hopi Nation

”E’ stato detto alla gente che questa è l’Ora Onceava.
Ora dovete ritornare e dire alla gente che questa E’ l’Ora.
Ci sono cose che devono essere considerate:
Dove vivi ?
Cos’è che stai facendo ?
Quali sono le tue relazioni ?
Sei nella relazione adeguata ?
Dov’è la tua acqua ?
Conosci il tuo giardino.
E’ il tempo per parlare la tua verità.
Crea la tua Comunità.
Siate buoni gli uni con gli altri.
Non guardare fuori da te cercando la guida.
Questo potrebbe essere un buon momento!
Esiste un fiume che ora scorre molto rapido. E’ così grande e veloce che Qualcuno avrà paura.
Cercheranno di attaccarsi alla riva. Si sentiranno come se Fossero divisi, e soffriranno molto.
Dovete sapere che questo fiume ha una destinazione.
Gli anziani dicono che dobbiamo liberarci della riva, spingerci verso il fiume.
Mantenere Gli occhi aperti. E le nostre teste fuori dall’acqua. Guarda chi sta con te e celebra.
In questo momento della storia non dobbiamo prendere niente sul piano personale, e meno che mai noi stessi.
Poiché nel momento in cui lo facciamo, la nostra crescita spirituale e il nostro viaggio, si fermano.
Il tempo del lupo solitario già è passato. Unitevi!
Sradica la parola lotta dalla tua attitudine e vocabolario.
E tutto quello che facciamo ora, sarà fatto in modo sacro e in celebrazione.”


Noi siamo quelli che stavamo aspettando.

Gli anziani Oraibi, Arizona Nazione Hopi.


di Giancarlo Tarozzi
05/02/2011

Fonte: www.verdechiaro.com




.

6 commenti:

RED TURTLE ha detto...

http://www.esopedia.it/index.php?title=Asteroide_contro_l%27Antartide_del_2012

deby ha detto...

Questo è un messaggio vivente dell'Amore che questa gente cerca di trasmettere come linfa vivente nel cuore e nella mente. Molti popoli hanno trasmesso un messaggio simile come codice d'amore che solo il cuore riesce a decifrare. Tutto l'Universo trasuda d'Amore in festa con una battaglia in testa che decima la ressa. Vivremo con il pensiero in mente che Iddio è onnipresente in qualunque modo e tra qualunque gente. Basta lasciar fluire l'Amor presente o ricolmar tutto ciò che assente. Fasciamoci le ferite, tendiamoci una mano come fratelli e amici, serriamo i ranghi di questa fatal guerra, e non pensiamo ad altro che a salvar la terra.
Prete Debora

Annalisa ha detto...

Grazie Deby del tuo apprezzato commento.

Anonimo ha detto...

Insomma siete davvero convinti che tutto cambierà senza sangue? Io lo spero, ma.... non so,per ora faccio fatica a credere che tutti, soprattutto noi occidentali riusciremo ad accettare il cambiamento in pace. Il cambiamento è obbligatorio non vi è altra soluzione questo è più che chiaro ma prepariamoci al peggio le parole di Gandhi di Buddha e di tutti coloro che hanno predicato la pace, il rispetto e l'uguaglianza amorevole tra gli esseri viventi di questo pianeta, per la nostra cultura sono solo dei bei film da guardare in un bel televisore a plasma.

Alvise ha detto...

Ciao Annalisa! Complimenti per il blog e per questo post!
Volevo fare solo un piccolo appunto sulla prima frase: l'"ora onceava" in spagnolo significa l'undicesima ora. In inglese, lingua, assieme allo spagnolo, in cui comunicano col mondo gli indiani Hopi, "at the eleventh hour" significa "all'ultimo minuto". Secondo me è un fenomeno di Spanglish (misto tra spagnolo e inglese, tipico di aree tra cui l'Arizona). Quindi ci dicono che siamo all'ultimo minuto, che c'è poco tempo per cambiare.
Bello vedere come le maggiori profezie coincidano, dai contattisti che trasmettono i messaggi di Ashtar Sheran, alle profezie Maya, Hopi, all'entrata nell'Era dell'Acquario...

Annalisa ha detto...

Grazie Alvise.
E' rimasto poco tempo orami.... e la coscienza umana e il suo cuore, non hanno fatto granchè di cambiamento. Tutto attorno all'uomo sta cambiando, evolvendo, ma egli no.
Ma non tutti per fortuna sono "dormienti".

Posta un commento

<<< Si pubblicano solo commenti utili costruttivi ed educati, e in linea con lo spirito del blog >>>

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...