13 febbraio 2012

AUTO FERME SULLA NAPOLEONICA "CREATURA ALTA QUATTRO METRI E TELEFONINI MUTI"

Ufo avvistato da un operaio di Codroipo vicino a Mortegliano:«Volevo chiamare mio padre e avvisarlo ma non c'era campo»

UDINE - Fino ad ora di sagome sulla Napoleonica si erano viste solo le tanto contestate installazioni della Provincia di Udine inserite nel progetto Easy Foot (sicurezza stradale). Sabato sera però, stando alla segnalazione arrivata ad Antonio Chiumiento che si occupa da oltre 35 anni di avvistamenti di ufo, la sagoma aveva altre sembianze.

Testimone Leonard D'Andrea, operaio di Codroipo alla Caffaro, che era alla guida della sua auto quando, mentre percorreva la Napoleonica all'altezza della nuova rotonda di Mortegliano, si è visto costretto a fermarsi.

«Ho notato delle macchine ferme, mi sono accodato - racconta D'Andrea - sul momento pensavo a un incidente. Ma quando sono sceso, ho notato che davanti a tre macchine c'era una strana creatura che camminava lungo la strada. Era alta circa quattro metri ed era silenziosa».

D'Andrea voleva avvisare il padre ma i telefoni non funzionavano, non c'era campo. Poi ha preso la torcia e ha illuminato quella creatura grigiastra, notando che aveva le gambe leggermente incurvate in avanti con la parte posteriore formata da una sorta di tendini molto grossi. «Mentre la illuminavo, ha notato che la testa aveva una forma tondeggiante e che terminava a forma conica. Questa creatura "camminava" sulla strada, non curandosi minimamente delle auto ferme e delle persone - ricorda d'Andrea - Davanti a me c'era una Mazda con una famiglia. La madre ha tenuto nascosti i due figli dietro i sedili, mentre alle mie spalle due ragazze volevano chiamare il 113 ma i telefoni non andavano».

Poi la sagoma è fuggita in direzione di Lestizza, Leonard ha provato a seguirla ma senza successo. Altre persone che abitano nella zona hanno confermato di aver avvistato qualcosa di "strano". Extraterrestre o buontempone bravo a "celebrare" il Carnevale?

fonte

31 commenti:

Anonimo ha detto...

Considerato il periodo,lo scherzo di carnevale non è da prendere sottogamba, tuttavia muoversi con un costume alto 4 metri,di notte e per di più vicino a una rotonda attraversata dal traffico lascia pensare.Fra l'altro muoversi di notte non è agevole già normalmente,figuriamoci se impacciati da un costume tanto grande.Dell'episodio si possono pensare tante cose. Roberto

Anonimo ha detto...

4 metri di altezza.Un vero gigante,che perdipiù si muove nonostante la mole a suo agio nell'oscurità.Non c'è che dire un avvistamento interessante.Mi sarebbe piaciuto sapere però se i telefonini erano totalmente inutilizzabili o se vi era la possibilità di scattare foto o riprendere immagini. Alex

Anonimo ha detto...

Purtroppo non ci spiegano tante cose, che ci tengono nascoste..NON siamo soli!
Nicola

Anonimo ha detto...

Essendo di Udine, ho anche sentito che la creatura dietro le gambe aveva come una specie di groviglio di tendini, e che poco dopo è stata ri-avvistata dietro un allevamento di struzzi.

Roberto G.

Aquila ha detto...

Non penso sia uno scherzo di Carnevale. Come spiegare infatti il mancato funzionamento dei telefonini? E poi uno scherzo del genere potrebbe finire male. Se uno dei testimoni avesse avuto la pistola e preso dal terrore l'avesse utilizzata? Cmq il mistero resta. Stefano

Anonimo ha detto...

ma quando vanno una volta dico una volta in pieno giorno davanti al quirinale al senato ecc.

Anonimo ha detto...

Non era dei grigi delle due specie differenti.Non era un Mothmans vista l'altezza e la mancanza delle ali.Non era dei Pleiadiani.Neppure un rettiliano.Rimangono altre tipologie come gli insettoidi che potrebbero rientrare vista l'altezza,o altre tipologie di alieni più o meno classificate. Nubiru

Annalisa ha detto...

anonimo, e magari già che ci sono si portino via pure Monti, i massoni e tutta la combriccola politica...

Stefano ha detto...

il fatto degli allevamenti di struzzi nelle vicinanze ok, ci può pure stare che potrebbe essere stato uno struzzo fuggito dal capannone.. ma non tornano le dimensioni(quattro metri poi!)e la descrizione della testa. a meno che non ci siano in giro allevamenti di struzzi giganti delle galapagos:-)) lo vedo piuttosto improbabile. non voglio escludere nulla comunque..compreso lo scherzo di carnevale! sono però curioso di sapere come proseguiranno le indagini di Chiumiento, e sopratutto se verranno fuori altri testimoni(sarebbe molto importante) e magari chissà qualche foto fatta col cellulare.
Stefano

Anonimo ha detto...

Se tornassimo un pò indietro nella storia ed eliminassimo il dettaglio presunto dell'altezza di quattro metri e considerassimo che gli struzzi hanno la parte terminale delle zampe molto grossa,che di notte si potrebbe intravedere come una sorta di fascio di tendini,forse abbiamo una spiegazione magari meno interessante,ma forse più vicino alla realtà.Fra l'altro oltre ad esserci un allevamento di struzzi nelle vicinanze del fatto,la creatura stessa è stata vista da altre persone nelle vicinanze dell'allevamento stesso.Uno struzzo fuggito e sucessivamente rientrato? Alex

Anonimo ha detto...

LO struzzo ha una testa tondeggiante che termina con il becco conico triangolare!!!! Bain

Anonimo ha detto...

In un sito il propietario dell'allevamento dice che non ci sono state fughe dallo stesso.Forse è solo uno scherzo andato a buon fine. Antonio

Anonimo ha detto...

Decine di testimoni e tutti hanno scambiato uno struzzo con un alieno...Mmm...ragazzi, siamo nel 2012, le persone hanno Tv nelle loro case e di struzzi credo ne abbiano visti tanti. Andiamo, non offendiamo l'intelligenza delle persone...uno struzzo è uno struzzo e si vede!!!!
Se bazzicate siti come questi, abbiate almeno unma mentalità aperta e fuori dagli schemi.
Se una cosa è inverosimile non significa che sia impossibile o una allucinazione etc. Considerate almeno che possa essere...vera!

Anonimo ha detto...

Al buio,in condizioni di agitazione e forte stress,non è improbabile scambiare delle cose per delle altre.Vista la descrizione fatta dell'alieno e la concomitanza della presenza dell'allevamento di struzzi nelle vicinanze,un po di prudenza è d'obbligo.Di notte la vista umana e pessima in condizioni di scarsa visibilità e illuminazione.Misurazioni fatte di giorno a vista lasciano il tempo che trovano fatte di notte.Anche l'aspetto relativo ai telefonini può essere spiegato con una mancanza di campo.Ad anonimo riguardo il bazzicare siti come questi va ricordato che credere in determinate realtà non implica non essere analitici e avere un approccio serio al problema.Si può credere senza essere ceduloni. Aldo

Anonimo ha detto...

Ho la netta impressione che dopo questa indagine l'ufologia dovrà mettere la testa sotto la sabbia...Vittorio.

Anonimo ha detto...

Uno dei testimoni è stato invitato alla trasmissione i Fatti Vostri.Sarà quindi possibile udire di prima mano il racconto dell'episodio. Aldo

Anonimo ha detto...

Io comprendo che si cerchi di razionalizzare un evento che appare incredibile, ma arrivare a pensare che stress e tensione facciano scambiare a più persone, alcuni presi pure dal panico, uno struzzo, per un alieno di 4 metri è più fantasioso del racconto stesso… Considerando inoltre che in Friuli di allevamenti di struzzi ce ne sono diversi, non stiamo parlando di qualcosa che gli autoctoni non conosco…

Le domande dovrebbero essere altre, come, ad esempio, dove sono gli altri testimoni? Certo che, ammettendo che l’episodio sia reale, non a tutti piace sventolare ai quattro venti di aver visto un essere di 4 metri in mezzo ad una delle strade più trafficate del Friuli, ma visto che la notizia ha girato mezza Italia sarebbe interessante se qualche altro testimone venisse fuori. Anche perché in questo momento si sta discutendo solo sulla testimonianza di questa persona, non si hanno altri tipi di riscontro, è una testimonianza attendibile?? Inoltre effettivamente lo scherzo di carnevale, per quanto pericoloso potesse essere in quelle circostanze, resta comunque la spiegazione più razionale.

In ogni caso se il buon Chiumiento ci sta indagando, si capirà se la cosa rientra negli “x-files” oppure è stata una semplice messa in scena.

Francesco ha detto...

Secondo me, a prescindere dal fatto che questa cosa sia vera oppure no, c'e' da riflettere...e come! Come vedo da questi commenti, che riflettono "l'umanità" nella sua complessità, c'e' sempre una volonta di razionalizzare il tutto, un po troppo evidente, un po troppo forzata, un po troppo pedante. Un po tutti noi ragioniamo sencondo uno schema del tipo: E' inverosimile per cui non puo essere reale! Senza poi cercare prove che ne verifichino la veridicità. Anzi, anche i sostenitori ufo cercano prove per smentire storie di questo genere invece di avallarle.
Un indagantore del "impossibile" deve ragionare secondo altri schemi senza per questo essere un credulone...
Che c'e' ragazzi, dove sono i vostri attributi? Tirateli fuori! Altrimenti anche un oggetto matallico lucente che sfreccia a velocità incredibili non puo essere possibile e reale, e via a cercare prove che smentiscano l'avvistamento. Lo spirito deve essere un altro. Cercare prove che lo dimostrino!
Non dobbiamo avere paura di osare perche solo cosi si puo arrivare alla verità.
E dico questo a prescindere dal fatto che le testimonianze dell'alieno siano vere o false...

Annalisa ha detto...

Parole sante Francesco, e difatti l'ufologia è un campo mezzo morto proprio perchè fatto da questo tipo di persone.

Anonimo ha detto...

L'ufologia è un campo mezzo morto per almeno due fattori.Il primo,come ha scritto qualcuno nel blog:Perche gli alieni non si palesano in maniera evidente?Basta poco, un ufo sul quirinale che svolazza tutto il giorno per la capitale,che si lascia fotogafare filmare e che fa capire la sua reale natura,Secondo,Il 90% e oltre dei casi di presunti ufo/alieni è falsa.E in molti casi non sono falsi perchè riconducibili a qualcosa di diverso,ma perchè contraffatti.Lamentatevi di questo stato di cose con chi specula o scherza sul fenomeno.Neanche quello che dite sull'atteggiamento delle persone è vero;nel mondo la maggior parte delle persone crede nell'esistenza degli extraterrestri,anche se non li ha visti.A me piacerebbe vederne uno e avere la certezza che è ciò che penso,ma ciononostante non mi è mai capitato.Ciò non mi impedisce di credere nella loro esistenza,ma non mi impedisce neppure di volere le prove.Aldo

Anonimo ha detto...

Ci sono oggetti metallici,magari non argentei che volano a velocità incredibili e che non sono alieni.Recentemente l'agenzia Darpa statunitense ne ha perduto uno di questi gioiellini.Vola a 9000km/h è cioè a una velocità incredibile,è di forma triangolare e un ipotetico osservatore lo potrebbe scambiare per qualcos'altro.O il bombardiere b-2,l'ala volante che sembra tutto tranne che un aereo.E possiamo continuare.Personalmente io credo agli alieni,ma credo anche al fatto che ci sono un pò troppi fresconi che barano e che guadagnano sull'argomento.Credo nella malafede dei governi sull'argomento,il tutto fatto a nostro danno,ma non posso accettare l'idea di credere a tutto senza le prove.Troppe volte tanti casi a distanza di tempo si sono rivelati delle bufale,realizzati dagli stessi testimoni.Perciò credo ma con attenzione.Credere senza discernimento è una strada pericolosa che in questo campo fa felice chi inganna. Antonio C.

Anonimo ha detto...

Bisogna fare un appello agli alieni.Serve un'astronave alla Indipendence Day sul Vaticano,la domenica durante l'omelia del Papa.Quella sì che sarebbe una prova.Io la penso come quello scienziato che sostiene che non è affatto detto che sia un bene cercare la vita extraterrestre per noi.Infatti non sappiamo cosa potremmo incontrare.Le mutilazioni animali non fanno pensare niente di buono,come così pure quei casi in cui gli alieni o gli ufo erano visibilmente ostili nei nostri confronti.Gli extraterrestri potrebbero essere come ET,ma anche come ALIEN.Il dubbio è d'obbligo.Samuele

Francesco ha detto...

Grazie Annalisa del tuo commento. Lo sai cosa penso inoltre? Che l'establishment ufologico, se cosi vogliamo chiamarlo, quelli che studiano il fenomeno ufologico, sono cosi impegnati a "farsi prendere sul serio" dal mondo accademico e scientifico che hanno perso di vista cosa stanno facendo. Ovvero dimostrare un qualcosa che sfida tutte le leggi scientifiche accademiche che dicono che nell'universo c'e' solo vita a livello microbico. E quindi, sempre per farsi prendere sul serio si comportano proprio come quegli scienziati che cercano di confutare. Ovvero cercano di smontare gli avvistamenti di qualunque tipo, liquidando tutto con allucinazioni, frintendimenti, etc. Chiaro è che se devono studiare qualcosa di "nuovo", devono avvicinarsi al problema con occhi nuovi e metodologie nuove.

Ricordo infine, che gli scienziati di oggi, sono esattamente gli scienziati di due secoli fa che bollavano i ritrovamenti dei contadini francesi che portavano pietre infuocate cadute dal cielo trovate nei campi, come farneticazioni di ubriaconi o burloni. Una pietra cade dal cielo? E' impossibile, quindi non deve essere vero. Si, si, davvero molto triste.
Ma ancora piu triste è che loro siano convinti di essere i depositari di tutta la verità. Cosi convinti da bollare il fenomeno ufologico come falso nonostante milioni di avvistamenti... per poi buttarsi a capofitto sulle teorie quantistiche degli universi e mondi paralleli...anche questa è una teoria impossibile eppure ci credono...perche???

Anonimo ha detto...

Perdonate l'intrusione,ma nella testimonianza si dice che "Poi ha preso la torcia e ha illumnato quella creatura grigiastra".Ora non conosco la distanza da cui l'ha illuminato ma uno struzzo si riconosce bene dalle piume del corpo! Spero che sia un vero indagatore e che possa fare rilievi sul posto alla ricerca di tracce sul terreno e impronte varie.Anche uno struzzo ha il suo bel peso e zampe inconfondibili!

Stefano ha detto...

giusto Francesco, ti quoto in pieno. personalmente di prove sull'esistenza di vita intelligente oltre la nostra non ne ho bisogno, sono stato diretto testimone da ragazzino di diversi avvistamenti anche ravvicinati proprio nel periodo della"grande ondata"(fine anni 70).. ma posso capire benissimo chi non ha mai visto nulla e chi è ancora legato ai vecchi dogmi tramandati da generazioni.. non è facile entrare in una visione d'insieme cosi ampia e diversa da quello che noi esseri umani siamo sempre stati abituati a seguire. però sono d'accordo che bisogna aprire gli occhi e tentare di farli aprire anche a chi non ha mai creduto in nulla. io dico solo che per questo caso sono ancora abbastanza scettico, per una serie di motivi.. ma sarei comunque felice di sbagliarmi

Luigi ha detto...

Io ho fatto il commento prima di Francesco, che posso in parte condividere, ma ritengo che non si possa dimenticare che c'è chi di professione si inventa fatti che su due piedi vengono spacciati per avvistamenti UFO, e poi vengono clamorosamente smascherati... Questa è un'attività che sta funzionando ad arte, per confondere tutti, ed oscurare quel confne che delimita i fatti veri da quelli non veri.
Questa è una "battaglia" da cui non ci possiamo sottrarre, e davanti ad un fatto straordinario non possiamo esimerci dal capire se ci stanno prendendo per i fondelli o meno.

Quindi accolgo il tuo pensiero Francesco, tiriamo fuori le palle e cerchiamo le prove, ma sai che fatica... l'informazione in rete e tanto rapida quanto superficiale, lasciando sempre adito ad interpretazioni ed ombre, la notizia passa, e si spegne all'ombra della successiva. Io ci andrei subito a Mortegliano, o a parlare con Chiumento e la persona che ha dato questa testimonianza, ma io lavoro, ho una famiglia, i tempi che viviamo sono quelli che sono, quando mai troverei lo spazio per farlo?
Tu ci riesci?

Anonimo ha detto...

Ho letto numerosi libri che trattano l'argomento UFO,e per quanto ci siano molti avvistamenti e incontri che sono probabilmente autentici,e in cui credo,mi hanno sempre lasciato un po perplesso i racconti più o meno estesi di persone che si dicono al corrente dei fatti ,che parlano di presenze aliene,governi ombra,progetti segreti,catastrofi preannunciate,interferenze aliene,occultismo,illuminati e così via in un unico calderone, e che a mio parere intorbidano un argomento che dovrebbe di per sè essere abbastanza scontato,vista l'immensità dell'Universo,e cioè la visita o la presenza concomitante sul pianeta terra di altre Civiltà e Forme di Vita.Occorrerebbero più fatti certi e meno chiacchere per avere un approccio serio con questa realtà che si palesa da ormai molto tempo,a differenza di quello che sostengono i governi ufficialmente. Mauro

Francesco ha detto...

Hai ragione Luigi, con i tempi che corrono c'e' poco da prendere e andare ad investigare di persona (anche se mi piacerebbe tantissimo). Anch'io come te ho famiglia e tutto un mondo da gestire fatto di problemi e ca..xx..ate da gestire quotidianamente. Il mio appello, se cosi vogliamo chiamarlo, non si riferiva al mettersi lo zaino in spalla e scoprire la verità come dei novelli Indiana Jones, quanto piuttosto ad un tipo di mentaliatà tiepida, timida che non ci permette di osare ne di vedere le cose cosi come stanno. L'articolo sull'avvistamento ufo di un ex militare presente in questo blog è il mio e se leggete bene, alla fine mi chiedevo come mai i miei commilitoni, nonostante l'evidenza e la vicinanza del fenomeno, non lo vedessero e continuassero a parlare come se niente fosse. Questa è un po la sintesi del mio ragionamento. Pensiamo troppo per preconcetti, per verità pre-confezionate e quando poi la verità si para davanti , noi semplicemente non la vediamo perche troppo inverosimile o perche qualcuno ci ha detto che non puo esistere. Ricordiamoci che le rivoluzioni sono sempre partite da filosofie, da dei modi di pensare di pochi che poi hanno cambiato i molti. Tutto qua. Se ripeti, o meglio, se ti ripetono un bugia una volta questa resterà una bugia, ma se te la ripetono molte volte diventerà una verità. Osare, non aver paura, fregarsene e vedere fuori dagli schemi è il segreto per capire il mondo ufologico. Un mondo fatto di grandi inganni ma anche di grandi verità. Poi come al solito, e come è successo a me, un conto è credere un conto è essere testimoni. Un avvistamento vale piu di 1000 libri letti...

Anonimo ha detto...

Luigi ha centrato il problema principale dell'ufologia moderna che è il controllo e la verifica delle informazioni delle fonti,delle prove.Occorre tempo ,ma anche professionalità.Per analizzare una foto o un filmato per esempio servono programmi specifici e così via.La semplice enunciazione di un avvistamento non costituisce prova certa,a causa dei numerosi impostori che navigano in questo mare complesso.Il caso dell'ufo triangolare in Belgio degli anni 90,che per tanto tempo è stato portato ad esempio si è sgonfiato recentemente per l'ammissione dello stesso testimone che,ha ammesso il falso.Attenzione dunque. Giuseppe

Anonimo ha detto...

il fatto che non c'era campo ok ma perche nessuno gli ha fatto una foto con il telefonino ? e non ditemi che nessuno ci ha pensato
MAU

Anonimo ha detto...

Gli alieni mi hanno sempre lasciato un pò perplesso.Non perchè non creda nella loro esistenza,tanto piuttosto nello strano modo che hanno scelto per svelarsi,che non è quasi mai diretto.Sembra sempre che siano lì per caso.Una sorta di mordi e fuggi per noi insostenibile,in cui non siamo mai veramente certi di niente.Come hanno detto diversi altri anche ironicamente,basterebbe poco per mostrarsi a un'umanità distratta.Un UFO di grandi dimensioni che staziona su una città sarebbe la prova ideale.Vorrei vederli e sentirli,quelli che negano questa realtà mentre si affannano a salire sugli specchi di un'informazione falsa e corrotta,per trovare spiegazioni plausibili del fenomeno. Luigi

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...