5 aprile 2012

EX PILOTA US NAVY RIVELA IL SUO INCONTRO CON UN UFO DOPO QUASI 40 ANNI

Larry Jividen capitano ed ex pilota della Marina Militare degli Stati Uniti, in foto a lato, recentemente ha rivelato in esclusiva al prestigioso quotidiano online Huffingthonpost il suo personale incontro con un velivolo di origine aliena avvenuto quasi 40 anni fa e taciuto fino a oggi.

Era la notte del 6 Febbraio del 1975 e stava facendo un addestramento come pilota di un T-39 Sabreliner della Marine Reserve Squadron presso la US Naval Station di Pensacola, Florida. Jividen pilotava il suo aereo ad una quota di circa 33.000 piedi, ovvero circa 10.000 metri di altitudine, quando ad un tratto, volgendo lo sguardo alla sua destra nota una luce rossa fissa nel cielo. "Non faceva nessun lampeggio come normalmente fanno le normali luci anticollisione degli aerei. Ho pensato che poteva essere qualche altro tipo di traffico ma non ne ero sicuro, così ho chiamato il centro di controllo di Pensacola per chiedere informazioni sull'oggetto in volo vicino a noi", ha detto l'uomo.



Quello che Jividen e gli altri membri d'equipaggio del T-39 Sabreliner (foto sopra) videro era un oggetto solido circolare.

Dalla torre di controllo però gli fu comunicato che non c'era nessun tipo di traffico nella zona, Jividen si preoccupò perchè capì che l'oggetto misterioso non appariva sul radar. Allora chiese l’autorizzazione per un cambio di rotta in modo da avvicinarsi all'oggetto rosso brillante e capire che cosa fosse.

Non appena l'aereo puntò nella direzione del velivolo sconosciuto, l'oggetto si diresse verso di loro.

"Improvvisamente si mise a volare da destra a sinistra, fermandosi a ore 11:00. A quel punto ho iniziato ad accelerare per vedere se riuscivo ad avvicinarmi e quello mi passava davanti, in altre parole come acceleravo anche quello accelerava".

Il pilota decise poi di scendere di quota in prossimità del Golfo del Messico, "per assicurarmi che era solido osservandolo sullo sfondo del cielo stellato e poi ho scalato per vedere i suoi contorni sullo sfondo del Golfo del Messico".
Jividen ha detto che l'oggetto, dopo cinque minuti di incontro, è schizzato via ad ad alta velocità per poi scomparire sull'orizzonte verso New Orleans.

Dopo che l'equipaggio ritornò alla base di Pensacola, Jividen ha dovuto fare rapporto dell'incidente e fu l'ultima volta che sentì parlare dell'episodio. E nessun altro sentì mai parlare di quell'incontro UFO per oltre 30 anni.

Traduzione a cura di http://www.noiegliextraterrestri.blogspot.com/

2 commenti:

RED TURTLE ha detto...

Il 6 febbraio è un giorno collegato a VENERE.
Tradizionalmente in Asia Minore venivano celebrate le
feste de Misteri Eleusini.
In seguito, nel mondo Romano, erano le feste di
Venere-Giunona febbrona.

Un mio amicoa è nato in questa data, in Sicilia.
Quando aveva 12 anni ha sognato una specie di TRISKELLION... IL NODO DI TYRONE... dopo qualche giorno, ha trovato un crop-circle a forma di
questo nodo nella campagna vicina a Mazara del Vallo.

Giancarlo

PS-> Ma gli alieni sono bisessuali?

Annalisa ha detto...

Se per bisessuali intendi esseri androgini allora sì esistono ma se volevi intendere qualcosa d'altro, bhè... non ho mai sentito niente a riguardo.

Posta un commento

<<< Si pubblicano solo commenti utili costruttivi ed educati, e in linea con lo spirito del blog >>>

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...