28 maggio 2012

LA TERRA SI TROVA DENTRO UN BUCO NERO

Un fisico americano insiste nell'affermare di aver trovato una teoria valida del Big Bang

Il fisico teorico Nicodem Poplawski dell' Indiana University (USA) insiste nell'affermare di quale natura fu il Big Bang. Secondo il fisico il nostro universo si trova all'interno di un profondo buco nero. Poplawski ha da tempo sviluppato un modello teorico che postula che tutti i buchi neri astronomici altro non sono che entrate in ipotetiche gallerie che collegano le diverse regioni dello spazio-tempo (il cosiddetto ponte di Einstein-Rosen o 'wormhole'). Secondo lui, l'altro lato delle gallerie sono l'opposto dei buchi neri, vale adire, buchi bianchi. Se i buchi neri sono aree di spazio con una gravità così forte che niente, anche se si muove con la velocità della luce, è possibile abbandonare, i bianchi, invece, sono aree in cui nulla può penetrare.
Nel frattempo, all'interno dei tunnel vengono create le condizioni che assomigliano a un universo in espansione. Secondo Poplawski, lo spazio-tempo è flessibile e contorto. La torsione potrebbe influenzare i processi nello spazio-tempo da soli nell'universo primordiale, quando le distanze tra le particelle sono molto piccole, mentre gli effetti quantistici risultano essere molto forti. Le sollecitazioni fisiche al momento del twist era una potente forza repulsiva che ha resistito alle forze di gravità.

uploaded_image

Poplawski assume come modello una stella nel momento in cui sta diventando un buco nero, le forze
di gravità prevalgono, comprimendo la materia ad una densità molto elevata. Ma la questione non
ottiene densità infinita. Più forte è la natura della compressione e più da modo agli effetti quantistici di
divenire più forti e resistenti alla torsione gravitazionale reagendo sempre di più. A un certo punto, il
buco nero assume molta importanza della 'pra-universo' che lo circonda ottenendo una densità così
elevata che questo rafforza la coppia nella misura in cui questo causa un Big Bang. Nei momenti iniziali,
l'espansione dell'universo è il flash, ma in seguito ritarda a causa del calo della coppia. Poplawski
credeva che la coppia sia stata scomposta in materia electronos e quark e antimateria, per diventare la
materia oscura. Questo spiega l'attuale squilibrio: l'antimateria è un deficit, dal momento in cui il Big Bang
è divenuto materia oscura. Per lui, l'interno di ogni buco nero viene convertito in un nuovo universo.
Il fisico americano è convinto che le attuali osservazioni astronomiche dimostrano la vitalità della sua
teoria. Sottolinea che tutte le stelle e i buchi neri girano, sarebbe logico se il nostro universo abbia
ereditato l'asse di rotazione dal "padre" del buco nero come una "direzione preferenziale". Sottolinea che
recenti rapporti che includono più di 15.000 osservazioni di galassie mostrano che in un emisfero
dell'universo la maggior parte delle galassie a spirale sono 'mancine', ad esempio, ruotano in senso orario,
mentre nell'altro emisfero sono più 'abili'. Per lui, questa è una prova forte della sua teoria.
Poplawski sta lavorando da anni a questa teoria. Per la prima volta ha presentato al pubblico tutti i dettagli
nella sua relazione finale nel 2010. In quel periodo ha ricevuto qualche forte critica in questo senso: la
maggior parte degli esperti hanno convenuto che la sua teoria non fornisce alcun metodo per verificarne la
vericità. Tuttavia, questo non sembra scoraggiare il fisico. Continua a sviluppare la teoria, come dimostra
l'ultima pubblicazione su Insidescience e PhysOrg.

3 commenti:

devid ha detto...

Interessante anche se molto fantasy come teoria,il difficile sarà dimostrarne la validita x essere presa in considerazione dalla scenza canonica....X questo molti prima di lui hanno rinunciato.

Annalisa ha detto...

La scienza ortodossa si oppone a tutto, al nuovo, e così via. Ma quello che oggi non viene riconosciuto un domani lo sarà. La storia insegna. Io sono più propensa a credere che i buchi neri creano gli universi che alla teoria del Big Bang che tra l'altro è e rimane un'ipotesi teorica.

Annalisa ha detto...

Ripropongo dall'archivio del blog, un paio di rivoluzionari articoli usciti nel 2010 che meritano di essere riletti:

http://noiegliextraterrestri.blogspot.it/2010/04/un-buco-nero-ha-creato-il-nostro.html

http://noiegliextraterrestri.blogspot.it/2010/04/nassim-haramein-white-hole-black-hole.html

Più quest'altro:
http://noiegliextraterrestri.blogspot.it/2010/04/un-buco-nero-al-centro-della-nostra.html

E questo:
http://noiegliextraterrestri.blogspot.it/2010/11/due-incredibili-bolle-energetiche.html

Al centro della nostra galassia (come in tutte le altre) c'è un Buco Nero e non dovrebbe stupire se ciò fosse la fonte della creazione della nostra galassia.. Nassim Haramein dice cose molto avanzate ma non per questo deve essere messo alla gogna e additato come cialtrone.. del resto non è stato riservato lo stesso trattamento anche a Giordano Bruno e a chi come lui osò andare oltre i limiti imposti dal Potere?

Posta un commento

<<< Si pubblicano solo commenti utili costruttivi ed educati, e in linea con lo spirito del blog >>>

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...