10 febbraio 2012

L'UOMO DISCENDE DAGLI ALIENI, BIGLINO: "E' SCRITTO NELLA SACRA BIBBIA"

La Terra colonia di “divinità” aliene provenienti da altri mondi; Navicelle spaziali scambiate per angeli, genere umano frutto di incroci tra ominidi e alieni. Questa la tesi dissacrante sposata da Mauro Biglino nel suo libro Il Dio Alieno della Bibbia. Una tesi che nasce da un suo approfondito studio di traduzione testuale dall’ebraico antico della Bibbia.

“Per molti anni – racconta lo scrittore torinese – ho lavorato nel mondo dell’editoria e da 30 anni mi interesso di storia delle religioni; ho studiato l’ebraico per avvicinarmi la testo originale della più importante religione dell’occidente e poi ho iniziato a tradurre per le Ed San Paolo che hanno pubblicato 17 libri dell’Antico Testamento da me tradotti letteralmente per la collana delle Bibbia Ebraica Interlineare. Il rapporto si è interrotto quando ho iniziato a pubblicare i saggi in cui analizzo le traduzioni letterali e presento le ipotesi conseguenti, che sono in contrasto con la tradizione religiosa dogmatica. Ho volutamente usato il termine ipotesi perché non sono un possessore di verità e per questo motivo riporto sempre nei libri i versetti ebraici con la relativa traduzione: ciascuno potrà così verificare o fare verificare ciò che dico e scrivo”.



Religione e extraterrestri, che cosa hanno in comune? Quindi qual è la sua tesi in proposito
“Nell’ultimo lavoro IL DIO ALIENO DELLA BIBBIA ho analizzato il culto dei cargo, un magnifico esempio che si è sviluppato sotto gli occhi degli antropologi. La mia ipotesi è che il pensiero religioso sia nato nell’umanità a seguito del contatto avvenuto con civiltà superiori che hanno “formato” l’Homo sapiens da ogni punto vista: da quello strettamente fisico a quello più ampiamente culturale. La perdita del contatto e del rapporto diretto con questi individui ha reso poi necessaria tutta quella elaborazione di ordine teologico spirituale e/o magico religioso che conosciamo. Di questo fatto danno conto tutti i racconti di tutti i popoli di tutti i continenti del pianeta: ho ripetuti il vocabolo “tutti” perché è un elemento fondamentale per cominciare a pensare che si tratta di una cronaca vera e non di miti o favole. La Bibbia non fa eccezione: ci racconta la stessa successione di eventi, facendo però riferimento specifico a “quello” tra i vari individui che ha stabilito il suo patto di alleanza e collaborazione con il popolo ebraico. Insomma sono convito che la storia dell’umanità vada riscritta ed alcuni progetti interdisciplinari che sono in avvio cominceranno a farlo nel prossimo futuro: finalmente”.

Come è arrivato a questo convincimento?
“Con molta semplicità dallo studio dei testi antichi condotto senza pregiudizi teologici o dogmatici. E’ sufficiente analizzare con mente aperta ciò che i popoli hanno narrato, scritto, disegnato e costruito, per capire che la storia che la terra è stata oggetto di colonizzazione da parte di individui provenuti da altri mondi. Sumeri e zulu, maori e hopi, maya e celti, indù e cinesi, egizi e babilonesi, greci e inca… tutti testimoniano che in origine l’umanità ha conosciuto individui provenuti da altri mondi. La Bibbia letta con serenità, come un normalissimo testo di storia, ci narra lo stesso evento. Non dobbiamo stupirci ma prendere atto. Mons. Corrado Balducci, incaricato dal Vaticano di studiare il fenomeno della vita aliena, disse con grande onestà: “Gli UFO esistono e la Bibbia li conosceva”. Moltissimi sono coloro che conoscono il famoso autore Z. Sitchin ma pochi sanno che ciò che ha scritto lui negli ultimi decenni era già stato anticipato nei lavori di gesuiti tedeschi di fine ottocento inizi novecento. Il direttore della specola vaticano, padre Jorge Funes, ripete da tempo che dobbiamo prepararci all’incontro con in nostri fratelli provenienti da altri mondi. Insomma, chi vuole sapere ha modo di capire che la verità storica è diversa da quella che ci è stata raccontata”.

Sono in antitesi i due argomenti (Religione – extraterrestri), cioè uno sconfessa l’altro?
“Direi di no, almeno non necessariamente. Per una persona di fede solida in realtà potrebbe non cambiare nulla: per lui Dio rimane Dio e gli eventuali alieni non altro che suoi “figli”; in quanto tali essi rientrano pienamente nel suo disegno provvidenziale e sono intervenuti sul nostro pianeta per dare come un colpo di acceleratore alla evoluzione umana. Ma questo attiene alla fede che è una scelta assolutamente personale e di questa non mi occupo perché mi limito a narrare ciò che leggo nella Bibbia e l’Antico Testamento non parla di Dio o di mondi spirituali”.

Chi erano Adamo ed Eva, Mosè, Gesù. Cosa accadde 2012 anni fa a Betlemme e 33 anni dopo su monte Golgota.
“Adamo ed Eva erano i progenitori di un gruppo specifico che gli Elohim (EL al singolare…così la Bibbia definisce quegli esseri) hanno creato per inserire nel cosiddetto paradiso terrestre allo scopo di utilizzarli come loro lavoranti. Nel IL DIO ALIENO DELLA BIBBIA analizzo nei particolari tutta la vicenda che non può essere riassunta negli spazi di una intervista, mi limito qui a dire che, contrariamente a ciò che si pensa, non sono i progenitori dell’umanità: questo lo si evince chiaramente anche dalla lettura attenta delle bibbie che tutti abbiamo in casa. Il problema è che si legge poco, troppo poco.
Mosè era il rappresentate che l’Elohìm conosciuto col nome di Yahwèh si era scelto per fare da intermediario tra lui e il popolo che aveva la necessità di costruirsi per affermare e consolidare il suo potere su quella parte dio territorio che gli era stata assegnata. Devo dire che da ciò che si evince dalla Bibbia era anche uno dei meno importanti nel gruppo dei colonizzatori: in Deuteronomio 32 si comprende bene come a lui sia stato assegnato un territorio desertico ed un popolo ancora tutto da costruire.
Di Gesù e del Nuovo testamento vorrei non parlare per ora mi limito a raccontare una curiosità. Nel capitolo 6 della Genesi si narra che i figli degli Elohìm si unirono con le donne terrestri e ne nacque una razza definita dei “Ghibblorìm” (uomini, forti, potenti, famosi); il singolare del termine Ghibborìm è Ghevèr e “uomo forte di El” in ebraico si dice Ghevrìel cioè Gabriele che era dunque un nome funzionale e non un nome proprio. Un Ghevrìel visita Maria e lei rimane incinta… ma qui mi fermo”.

Se un tempo c’erano contatti tra il nostro mondo e altri nell’universo, perché oggi non accade più?
“Questa sarebbe una domanda specifica per gli ufologi che avrebbero molto da dire ma io non sono un ufologo e dunque mi limito ad ipotizzare che si siano comportati come tutti i colonizzatori: finito l’interesse, raggiunti gli scopi si abbandona tutto e si torna a casa.
Nel libro riporto il testo dello storico giudeo-romano Giuseppe Flavio che ci narra come “questi” nel 68 d.C . se ne siano andati tra le nuvole sui loro carri volanti”.



Come cambierebbe il mondo se accadesse che fosse verificata la tesi della genesi aliena dell’essere umano?
“Per le persone intelligenti non cambierebbe nulla: in fondo si tratterebbe solo di prendere atto del fatto che siamo degli OGM. La natura è piena di esempi di incroci tra specie compatibili, quindi capiremmo che noi siamo veramente portatori dell’immagine fisica di quelli che ci hanno creato unendo i due DNA: quello degli elohìm (che la Bibbia chiama TZELEM) e quello degli ominidi che la Bibbia chiama AFAR.
Ma penso che prima o poi tutti dovranno farsene una ragione: ormai le conoscenze vanno verso questa direzione che pare avere un cammino segnato e la Bibbia è una delle pietre miliari su questo percorso così affascinante e liberatorio”.

Gli ufologi più convinti potrebbero essere considerati i nuovi sacerdoti?
“Sarebbe un dramma colossale! Purtroppo stiamo già assistendo alla nascita di nuove religioni, psicosette e altre pericolosissime amenità del genere, guidate da cialtroni che ancora una volta approfittano del bisogno umano di certezze, anche se palesemente inventate, per speculare.
Gli alieni stanno diventando i nuovi angeli o i nuovi demoni, vengono manicheisticamente divisi in gruppi di buoni o malvagi, ci amano o ci succhiano l’anima… mi pare una sorta di nuovo, drammatico e ridicolo, medioevo in cui il terrore o la speranza ingenua tornano a prevalere in questa rida di emozioni provocate dai nuovi sacerdoti. Non bisogna seguire nessuno!!! Bisogna semplicemente ascoltare quanto più possibile e poi costruirsi idee motivate e proprie procedendo con serenità sulla via del pensiero autonomo.
Ho citato gli Angeli per dire che nell’Antico Testamento non esistono le figure che poi la teologia ha elaborato e dico anche, consapevole del peso dell’affermazione, che i Cherubini biblici non sono neppure individui ma oggetti meccanici: non a caso ho dedicato loro ben due capitoli nel libro.
I nuovi angeli o spiriti delle religioni emergenti sostituiscono quindi angeli o spiriti che non esistevano neppure allora”.

Un tempo lei sarebbe finito arso vivo accusato di blasfemia. Quanto costa oggi parlare di questi argomenti?
“Già ho detto della perdita degli incarichi professionali di traduttore e quindi ho sperimentato che costa molto. In pratica la mia vita privata è stata stravolta ma devo dire con onestà che questo è avvenuto sia nel bene che nel male: grandissimo apprezzamento ed odio violento sono i due sentimenti che mi vengono espressi continuamente. Comunque, per fortuna, non ci sono più i roghi”.

fonte

27 commenti:

Anonimo ha detto...

C'è da rilevare che nella Bibbia sono presenti almeno due versioni di Dio.Una più arcaica violenta e vendicativa, e una più moderna impregnata di amore verso il prossimo e più misericordiosa.L'avvicendamento di due entità differenti o l'evoluzione della stessa?Ho letto parti del libro di Biglino,e in effetti una analisi letterale della Bibbia ci racconta cose diverse da quelle che ci vengono inculcate durante la vita.La domanda è perchè per millenni si è alterato il racconto originario fino a stravolgerlo con fatti e regole successivi? Geronimo

Francesco "Shepherdneo" Payne ha detto...

Carissima Annalisa,

Ho pubblicato anche nel mio Blog parecchio materiale su Biglino. Studio Teologia da 20 anni almeno e devo dire che non c'è nessun motivo per non ritenere possibile questa evenienza.

La domanda che tutti ci dovremmo fare, in questi casi, è: Mi scandalizzerebbe sapere che Dio si sposta con un veicolo invece che su una Nuvola? Mi scandalizzerebbe sapere che in Genesi 6 Dio si chiama in realtà "I Luminosi" e ha clonato Eva da Adamo, chiamandola apposta "Tratta dall'Uomo?"

Ecc... In poche parole... non cambierebbe Dio nella nostra ricerca personale, cambierebbe solo la Sua Immagine e Somiglianza... Proprio quella che, in Esodo 20, nel secondo comandamento chiede di non farsi: "NON TI FARE SCULTURE ED IMMAGINI DI CIO' CHE STA IN CIELO, IN TERRA O SOTTO DI ESSA..."

Un comandamento fondamentale che la Chiesa Cattolica ha eliminato per le statue che avevano i pagani con la conseguente idealizzazione di un Dio, in immagine, che NON ESISTE.

Cara Annalisa, credo fermamente che Dio sia Colui che ha inventato l'Universo, gli abbia dato una Logica schiacciante... Che vediamo nel Programma del DNA (Se c'è un programma c'è un programmatore, è scientifico), lo vediamo nelle proporzioni tra Macro e Micro Cosmo ecc... Abbia inventato Fisica, Chimica ecc... I Miracoli quindi diventano "solo" Suoi interventi su Fisica e Chimica che noi ancora non possiamo spiegarci!

Smettiamola di farci Immagini e Somiglianze di un Dio che non ABBIAMO MAI VISTO. Lasciamo che sia Lui a dirci Chi è, dov'è... Quando la Conoscienza, di cui parla anche Cristo, aumenterà, finalmente tornerà tra noi. Questo perchè, senza il Libero Arbitrio di scegliere Lui, noi siamo in Quarantena (Secondo la Bibbia ovviamente, ma non solo) per colpa di una Guerra Stellare tra Lui e questo Satan (Il Suo Accusatore).

Io credo, da come sto studiando per il mio Blog e per gli studi di una vita, che questo momento sia molto vicino. Sono abbastanza scettico da poter ritenere che non possa accadere... Ma sono abbastanza convinto che sia possibie ;)

Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Io credo che bisognerebbe distinguere un Dio, da un'ipotetico creatore che fa ciò che fa,perchè ha le opportune conoscenze scientifiche per fare.Il primo infatti può tutto ciò che vuole,mentre il secondo può fare solo ciò che sa fare.Il primo è immenso,mentre il secondo è circoscrivibile entro una certa dimensione.Il Dio,o gli dei di cui si parla nella Bibbia sono da considerarsi riconducibili più al secondo caso che al primo.E questo in netta antitesi con la dottrina ufficiale della chiesa. Cristal Angel

Annalisa ha detto...

Sì, aggiungerei anche che Dio non è uno solo ma una pluralità di esseri.. io credo che l'interpretazione esatta sia quella della Bibbia Ebraica in cui gli "Dei" o "Esseri venuti dal cielo" è il significato della parola "Elohim" coloro che crearono l'uomo. Credo anche che ci sia una differenza tra il Dio che anima tutti i viventi (inteso come energia vitale) e il Dio che ha creato l'essere umano, la vita sulla Terra, etc..
Ciao Francesco.

Anonimo ha detto...

Forse, come in molte antiche religioni, esistono più entità che possiamo anche chiamare Dei.In realtà non devono essere creature Onnipotenti, quanto piuttosto dotate di determinate capacità che viste dal lato umano possono essere intese come divine.Fra l'altro in molte religioni gli dei hanno caratteri molto ben definiti e direi umani,con le loro piccole o grandi debolezze,e i loro difetti e virtù.In fondo una prova del fatto che non sono perfetti, si potrebbe desumere dal fatto che pur avendoci creato,non hanno realizzato una creatura perfetta,ma una molto perfettibile.Evidentemente la perfezione era lontana dalle loro reali capacità.La perfezione del vaso dipende dall'abilità del vasaio.Il risultato finale è sempre proporzionato alla bravura dell'esecutore. Demon

Oliviero Mannucci ha detto...

Bravi, avete colto nel segno, un conto è la Persona Suprema un conto uno dei suoi creatori, che nella antica conoscenza vedica è indicato con il nome di Brhama. Per ogni universo creato dalla Persona Suprema c'è un Brhama incaricato della creazione locale. Gli universi materiali, spiegano i Veda, sono moltissimi, ce ne sono di più grandi e di più piccoli e possono avere anche più dimensioni. Ma nonostante la loro relativa vastità occupano solo una piccola parte di tutta la creazione, la dimensione spirituale è infatti molto più vasta. Essendo noi esseri spirituali caduti nella dimensione materiale per godere dei sensi siamo anche noi alieni rispetto alla Terra in quanto apparteniamo ad un altra dimensione, quella spirituale appunto. Se ci ricordassimo questo un poco più spesso il mondo andrebbe meglio. Ma la forza dell'illusione materiale è tale che scambiamo quello che è illusorio ed effimero per il reale e quello che è reale ed eterno per illusorio ed effimero. Noi non siamo il corpo che occupiamo temporaneamente, noi siamo l'individuo spirituale che temporaneamente lo occupa, se lavoremo su di noi seguendo il giusto processo di riavvicinamento al Supremo, prima o poi, in questa corpo o in un altro, quando saremo liberi dalle catene desideri materiali, potremo ritornare a casa, la dimensione spirituale.

Cieli sereni

Oliviero Mannucci

Anonimo ha detto...

Riguardo a quanto detto da Demon sugli Dei di diverse civiltà,mi viene in mente che gli dei dell'antico egitto,dei greci,dei fenici dei sumeri e così via,avevano delle caratteristiche anche fisiche che li differenziavano gli uni dagli altri.Proprio come se non fossero le stesse entità,ma varie 'specie'(mi passerete questo termine).In alcuni casi di assorbimento di un popolo da parte di un altro,certe divinità sono per così dire sopravvissute,mentre altre sono state dimenticate o sono scomparse.Un caso per tutti potrebbe essere l'Antica Roma dove sono stati venerati certi dei greci,pur con altro nome.Quindi siamo di fronte a un variegato Universo di realtà simili ma diverse che hanno accompagnato,e presumibilmente preceduto l'insediamento umano sul pianeta.Dei che specie nelle religioni più antiche avevano anche dei connotati terribili,come quelli che necessitavano di sacrifici umani per sentirsi venerati.Aspetto questo che si può accomunare con le descrizioni degli alieni,che a seconda dei tipi vengono divisi in amichevoli,disinteressati o ostili. Bill

the rock ha detto...

Cara annalisa e mio parere rispettando ovviamente l'opinione di questo sig. Biglino,che egli si sbaglia e anche di grosso mi spiego meglio:
egli dimentica molte cose:
1 la bibbia a un filo logico inizia con la creazione e finisce con la restaurazione o ricreazione infatti se dalla ressurrezione di cristo fino all'apocalisse di S Giovanni si parla sempre di Nuovi cieli e nuova terra e di un mondo migliore ovunque esso sia materiale o immateriale mentre il sig Biglino se le scordata la parte migliore la bibbia e il libro della speranza
2 Da quel che oletto nel post il sig biglino ammesso che abbia ragione con le sue tesi descrive un Dio o degli dei gli elohim come esseri insensibili che fatto quello che volevano sulla terra ci abbandonano senza pietà in un era di dolore e terrore
3 considerando ancora come giuste le sue tesi come spiega biglino le parole di cristo? cioè il suo ritorno sulla terra? il fatto che 2000 anni fà alla domanda degli apostoli sulla fine e sul suo ritorno tra le altre cose(guerre,fame,malattie,terremoti ma sopratutto la descrizione del cuore degli uomini saranno superbi,bestemmiatori,amanti di se stessi,senza amore,falsi ecc ecc)
Io non sò nulla di Dio ma una cosa la sò bene ed e questa senza la speranza la vita e l'esistenza dell'intero universo sarebbe solo un vuoto un incidente di percorso,pertanto la bibbia viene interpretata in diversi modi ognuno dice quel che vuole ma io resto dell'opinione e questa e la mia opinione personale che può essere condivisa o meno eccola:
Per me Dio come dice la bibbia e un essere di energia dinamica egli e il creatore del multiverso
In molte parti la bibbia indica che Dio,Cristo e gli altri suoi figli dovranno annichilire questa creazione l'intero universo per ricrearne dei nuovi,perchè noi non siamo la sola razza minacciosa e perversa in questo universo ma ve ne sono degli altri,altri popoli che portano distruzione e morte su altri mondi
Questo e a mio avviso il messaggio della bibbia,che per altro non e il solo ad indicare sia l'alfa l'inizio che l'Omega la fine,ma come disse Cristo stesso la fine e solo l'inizio!
Ciao a tutti!

Anonimo ha detto...

La Bibbia ognuno può leggerla come vuole,se però la si leggesse come andrebbe letta non sfuggirebbero certe incongruenze.Come ha già detto qualcuno gli Dei nella Bibbia sono almeno due,e si comportano in maniera assai diversa.Quanto uno è autoritario,l'altro è comprensivo.Quanto uno è vendicativo,l'altro è misericordioso.E di questo passo possiamo andare avanti.Dio crea gli uomini che sono suoi figli, ma li ama in maniera diversa.Ha i suoi prediletti fra i singoli e fra i popoli.Un vero padre ama tutti i suoi figli allo stesso modo senza capricci.In un racconto chiede a un suo prediletto di sacificare il suo giovane figlio,per dimostrargli la sua fede.Mi direte che lo ferma prima del gesto finale,ma la vera nota dolente è che lo ha chiesto.Nella storia di Israele aiuta il 'SUO Popolo'contro Altri,a volte intervenendo in maniera diretta.Ma non eravamo TUTTI suoi figli?E un Dio che AMA il Sangue alla stregua di molti sanguinari dei pagani di diverse civiltà.Chissà perchè gli piacciono i sacrifici,ed è geloso della sua autorità,tanto che agli ebrei che durante la dettatura delle tavole dei comandamenti,hanno adorato una divinità diversa,fa versare metallo fuso in bocca!Le tavole dei comandamenti non sono neppure sue poichè diverse regole sono prese a prestito da un regolamento egizio che fra l'altro è più esteso e complesso.Un Dio che copia,forse non è tanto Dio.Fra l'altro genera un figlio che lascia sia immolato sulla croce pe la nostra salvezza.Ma vi domando:E un vero sacrificio quello di colui che sfida la morte per tre giorni sapendo in realtà di essere immortale?Ci dona il libero arbitrio,come se fossimo noi a decidere il nostro destino,ma in realtà le cose indipendentemente dalla nostra volontà andranno come LUI HA DECISO.Siamo solo dei sottoposti e come tali ci tratta:Ma non era nostro Padre?Io non credo nella visione di Dio così come ci piace pensarlo.Penso piuttosto a un'entità più progredita tecnologicamente che forse ci ha creato o clonato grazie alle sue straordinarie conoscenze.Non credo invece abbia creato l'universo.La terra da sola è già di per sè un universo complesso,la realizzazione del tutto da parte di una singola entità la trovo improponibile.Un giorno anche noi forse potremmo creare dal nulla forme di vita complesse,ma questo non farà di noi degli dei.Siamo troppo lontani dalla perfezione per diventarli. BELIAL

Anonimo ha detto...

Nel film Conctact con Jodie Foster del 1997,l'alieno che le parla sotto le fattezze del padre scomparso,le dice che gli umani sono degli strani ibridi.Oggi sul sito di Yahoo ho letto la notizia di una donna che ha partorito con due settimane di anticipo,per permettere al suo compagno morente di poter tenere in braccio la sua bambina.E un gesto che mi ha commosso, e che mi ha fatto pensare che sì siamo degli strani ibridi.A volte con dei piccoli grandi gesti riusciamo a toccare le stelle del cielo con un dito.Un segno forse della perfezione di cui un tempo facevamo parte. Cristal Angel

Anonimo ha detto...

siate positivi in questo nostro presente..xke il presente di domani l avremmo creato noi

Zret ha detto...

Il commento di Belial snida molte incongruenze bibliche.

Ciao

Anonimo ha detto...

Un fuoco uscì dalla presenza del Signore e divorò i duecentocinquanta uomini che offrivano l'incenso.(Numeri,16,35).Dopo la mattanza dei Madianiti,ordinata da Dio,perchè avevano perdonato i bambini e le donne, Mosè si adirò e disse.Ora uccidete ogni maschio tra i fanciulli e uccidete ogni donna che si sia unita con un uomo.(Numeri,31,17).Non c'è che dire due esempi dai libri Sacri da cui si evince l'amore per gli uomini da parte di Dio.Ma il malvagio non era il Diavolo?Di esempi simili nei libri c'è ne sono anche altri.Non un Dio Migliore di altri quindi,ma simile a tanti altri,e di conseguenza non uno fine a sè stesso ma pari fra tanti.In fondo non c'è da stupirsi se la chiesa non ha mai descritto Dio così com'è.Avrebbe avuto meno presa nella coscienza degli uomini e per meno tempo li avrebbe tenuti schiavi delle menzogne. Lex

Anonimo ha detto...

Il Dio degli ebrei e dei cristiani,ha una particolarità che lo accomuna agli dei pagani.Gli piacciono i sacrifici e il sangue.E un lato inquietante per una divinità che viene definita positiva. Chutulu

Annalisa ha detto...

Chutulu ma non è affatto vero! questo DIO cattivo e punitivo è una immagine storpiata creata dall'uomo antico assoggettato alla sua innata paura per l'Altrove e il Soprannaturale. Ma oggi questa mentalità mi sembra superata, no?

Lorenzo Lugli ha detto...

Per Chutulu: non so che idea ti sei fatto ma il mio Dio protegge i povere e nutre gli affamati. Difende i bisognosi e conforta i malati. Tutto il resto sono storpiature fatte dagli uomini che non lo hanno capito.

Anonimo ha detto...

Per Annalisa e Lorenzo.Le Sacre Scritture in certe parti, specie quelle dell'Antico Testamento,parlano di massacri di popoli nemici di quello ebraico,perpretati in nome di Dio.Un Dio di cui in questa pagina hanno anche scritto allo stesso modo Geronimo,Lex e Belial,segno che la mia visione del suo essere, anche se può non essere condivisa, è stata colta allo stesso modo da altri.Del resto come giustifichereste certe pagine delle Scritture:frasi come "La vendetta è mia"si possono associare a un Dio che ama?Io non lo credo.A Lorenzo ricordo che Dio lascia i poveri nelle loro condizioni,lascia che milioni di persone,specie bambini muoiano di fame nel mondo,non difende i bisognosi che lascia alla mercè di una vita crudele ,e che in molti casi lascia da soli i malati alle loro sofferenze.Sono persone quelle che proteggono i poveri dalle ingiustizie,sono persone quelle che cercano di nutrire chi ha fame, sono persone quelle che difendono i bisognosi dalle avversità,sono persone quelle che confortano i malati e gli regalano un sorriso.Persone ma non certamente Dio.Se anche esiste deve essere troppo occupato,e se si occupasse del mondo avrebbe molto lavoro per molto tempo.Lorenzo dice"Il mio Dio",io penso che il Dio di cui parli è una tua visione idealizzata di ciò che vorresti che fosse,piuttosto che una visione reale di ciò che realmente è.La tua è una visione di Dio così come dovrebbe essere.Rispettabile certo è quella che ogni persona vorrebbe che fosse ma non è concreta.Basterebbe portarti in giro per il mondo a vedere certe scene,e ne basterebbe una sola,chiedendoti poi dove hai scorto l'ombra di Dio.Quando vedo delle immagini di un villaggio africano distrutto e dentro le capanne vedi dei bambini e delle donne fatte a pezzi con il machete dov'è il tuo Dio,quando un essere umano mangia la terra a causa della fame e muore come un cane dov'é il tuo Dio,dov'è Dio quando scoppiano dei conflitti e gli inermi e i più indifesi ne fanno le spese,dov'è Dio quando un bambino nasce deforme e condannato a vivere una non vita.Posso continuare con gli esempi fino alla nausea.Riguardo le storpiature fatte dagli uomini,forse la storpiatura più grande è stata non farci mangiare a sazietà dall'albero del Bene e del Male.Per tutto questo tempo avremmo visto Dio nelle sue reali vesti.Tutt'altro che linde e immacolate .Chutulu

the rock ha detto...

Avvolte me lo chiedo anch'io dove sei Dio,quando interverrai per proteggere i deboli e gli innocenti? Ma la bibbia dice questo: Ecco dice Dio io faccio nuovi cieli e nuova terra (un nuovo multiverso) ed in essi dimorerà la giustizia e non vi saranno ne lacrime ne dolore le cose precedenti (questo universo dico io difettoso) saranno passati.
I commenti nelle parentesi sono miei e sono un mio pensiero personale

the rock ha detto...

Cara Cristal Angel e altri blogger un altro film bello da vedere in cui si mischia le profezie bibbliche con gli et e segnali dal futuro con Nicolas Cage in cui all'armagheddon finale della terra se ricordo bene un grande brillamento solare che causa sconvolgimenti climatici estremi sulla terra si contrappone una razza aliena creatrice e altruista che salverà la razza umana nella loro più pura entità (i bambini) portandoli su un nuovo mondo ve lo consiglio vedetelo!

Stiv GAVRILOVIC ha detto...

Avvolte me lo chiedo anch'io dove sei Dio,quando interverrai per proteggere i deboli e gli innocenti? Ma la bibbia dice questo: Ecco dice [quote]Dio io faccio nuovi cieli e nuova terra (un nuovo multiverso) ed in essi dimorerà la giustizia e non vi saranno ne lacrime ne dolore le cose precedenti (questo universo dico io difettoso) saranno passati.
I commenti nelle parentesi sono miei e sono un mio pensiero personale
19 febbraio 2012 14:52 [quote]

Non credo che mai interverrà, anche perchè se noi fossimo solo, ibridi di alieni, credo che se dovessero tornare, sarà solo, per prelevarci e portarci chissà dove, magari a lavorare o per altro... ;)

Anche perche mi domando come mai l'uomo si stia se

Annie Caggegi ha detto...

Biglino parla di vari dei che si sarebbero divisi la terra .vi chiedo mentre il nostro Dio induriva il cuore del faraone portando alla morte migliaia di egiziani compreso bambini il dio degli egiziani dov'era?

gianfranco ha detto...

MAURO BIGLINO abbia tutto il mio apprezzamento per l'amore che ha dimostrato alla conoscenza e alla libertà,che costa molto cara.Io sono rimasto solo,ho rinunciato a tutto pur di essere coerente con la mia onestà,ma tutto questo mi costa un occhio,nel vero senso del termine,perchè medici della ASL 6 hanno tentato di accecarmi,ho perduto 5 diottrie all'occhio sn.Vivo in 20 mq e ogni giorno è una battaglia.Non riesco ad avere da circa 9 anni nemmeno i miei libri!!! e sono gli avvocati,i veri custodi di questo modello feroce.Ma l'importante è non cedere!
In GENESI,il mito violento che è alla base di questo modello,sta scritto che DIO disse di essere "...noi....". Non sono in grado di interpretare,ma credo che DIO sia in pari tempo IL TUTTO ARMONIOSO.
cordialità
gm 3207567149

gianfranco ha detto...

BIBBIA/GENESI/4-22:
Poi il Signore Iddio disse: Ecco,l'uomo è divenuto come uno di noi,avendo conoscenza del bene e del male;..............
gm 3207567149

Anonimo ha detto...

Ragazzi, ma qua ci siamo persi per strada! Continuiamo a non tenere conto che questa vita terrena (da vivere intensamente, ovvio, impegnandoci a comportarci nel modo che riteniamo più giusto per noi e per tutti quelli che amiamo) è solo un passaggio, non è la vita vera, ma un sogno dal quale un giorno ci risveglieremo. Abbiamo perso di vista un punto fondamentale: noi siamo qui per affinare il nostro spirito e quindi rafforzarlo e raggiungere la nostra verità anche, e soprattutto, attraverso il dolore e la sofferenza. La vita che viviamo su questa terra ce la siamo scelta noi, e tutte le conseguenze che essa comporta, anche se dev'esser questo nascere con handicap fisici. Quando si dice "siamo noi gli artefici del nostro destino" è proprio così. Credete perché tutto ha un senso, il disegno è perfetto e il non ricordare chi siamo veramente è solo uno dei tanti particolari che ci porterà un giorno ad elevarci spiritualmente. La croce è il simbolo della nostra caduta sulla terra in un corpo fisico con tutto quello che ne consegue, e anche la vittoria della vita sulla morte, perché quando noi moriamo in realtà ritorniamo a vivere ed il termine morte è in realtà la nascita. O meglio, la rinascita...poiché siamo già nati dal ventre divino. La bibbia è affascinante, senza dubbio, e ci sono dei versi, dei passi molto belli che io ho qui nel cuore, ma come tutti i libri scritti dagli uomini, non ha completa attendibilità, specie se si pensa che è stata scritta in tempi antichissimi e ancor prima tramandata oralmente. Può dunque essere considedata verità assoluta? Concentratevi... Chiudete gli occhi ed ascoltate il vostro cuore. Dio non giudica gli uomini e non punisce nessuno. Ognuno di noi fa parte del tutto ed ha un proprio scopo nella sua esistenza, sia esso legato alla propria elevatura spirituale che ad uno scopo più grandioso. "Certi crederanno, altri no. Alcuni sanno amare, altri no. Tutti finiranno per credere ed amare". Existenz Plans.

Di Lauro Tommaso ha detto...

Io credo che se Dio fosse della nostra stessa natura ma immensamente più perfetto nella conoscenza e nella sapienza, noi avremmo molto più fede. Tutti gli spiritualismi delle religioni hanno rovinato e allontanato la nostra fede. Il solo pensare che è reale ed attuale tutto quello che abbiamo nelle scritture è bellissimo e riaccende una grande speranza quella promessa di una vita realmente eterna.

yannox ha detto...

L'uomo discende dagli alieni. Non solo è scritto nella Bibbia. Ora ne abbiamo anche la prova!

http://mry.altervista.org/ufficiale-luomo-discende-dagli-alieni/

Anonimo ha detto...

Sono daccordo con la visione dei "realisti"del nostro creatore alieno etc.Qualcosa nel mondo sta cambiando e qualcosa accadrà molto presto.e se loro vengono a prelevArci. risolveranno il problema della disoccupazione.apparte gli scherzi.il bisogno di credere in una vita eterna dopo la morte non è altro che il bisogno egoista e avido dell essere umano.una vita eterna poi a fare che?giocare a 3 sette con san Gennaro?oppure state li seduti ad aspettare che anche un vostro conoscente o amato/a passi alla "NUOVA VITA",.riflettete su cosa potrebbe essere una vita dopo la morte terrena.al massimo sarà un sogno eterno che racchiude tutta la tua vita.le cose orribili ti perseguiteranno.quelle belle invece ti faranno gioire....questo è il massimo che ci si può aspettare.MAVERICH

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...