16 maggio 2012

MAYA: ECLISSE DI SOLE DEL 20 MAGGIO E IL RITORNO DI KUKULKAN

Una data che appare chiara, nello scorrere del tempo ciclico del calendario maya, è il 20 maggio 2012, il giorno in cui si allineeranno le Pleiadi, il Sole e la Terra. In contemporanea, ci sarà un’eclissi di Sole: la stessa avrà luogo sullo zenith della piramide di Chichén Itzá, eretta di onore di Kukulkan, venerato dai Maya e del quale gli stessi attendevano il ritorno.


Eclissi anulare di Sole
Potrebbe trattarsi di pura coincidenza, se questa teoria non fosse supportata da una serie di pittogrammi formatisi a partire dal 2000 ed evocanti dei raffinati simbolismi maya di netto riferimento al 2012.
Pittogrammi simili, che avevano fatto la loro comparsa già in anni precedenti, avevano fornito informazioni inerenti il codice Dresda, e prima ancora notizie sulla geometria sacra. Il bellissimo pittogramma comparso il 9 agosto 2005, invece, fornisce informazioni dettagliate in merito al giorno 0, identificabile con il 20 maggio 2012, e all’ultimo ciclo di Venere, in passaggio davanti al Sole per l’ultima volta durante la Quinta Era, nel giugno 2012. Il 2 agosto del 2004, un altro glifo aveva mostrato il calendario maya del lungo computo, il Sole nel quale ci troviamo, e la ciclicità del tempo, con la sua dualità di vita e morte.

Molti anni fa i Maya, dalla civiltà cosmopolita che erano diventati, in seguito a sanguinose battaglie e repressioni, furono letteralmente estirpati dalla loro terra, e quelli che vi sopravvivono ancora oggi sono i pochi rappresentanti di un popolo evoluto. Gli stessi indigeni, secondo antiche leggende, rimasero sulla Terra, in attesa di una “resurrezione” che si sarebbe verificata al tramonto del quinto Sole, il 21 dicembre 2012. In quel giorno, il loro Dio, Kukulkan, si sarebbe manifestato nuovamente sulla Terra, introducendoci alla nuova era, la sesta, la cui data d’inizio è il sabato 22 dicembre 2012, in contemporanea ad un cambiamento nelle coscienze collettive.

Il nostro Sole avrebbe “parlato”, secondo i Maya, manifestando la sua massima potenza con un’attività talmente intensa da influenzare la civiltà umana e l’intero pianeta.

L’antico popolo mesoamericano ebbe la capacità di tracciare il cielo stellato dei nostri tempi, individuando tanto i cicli di Venere quanto le eclissi senza sbagliare i calcoli a distanza di secoli. L’eclissi di Sole dell’11 agosto 1999 fu prevista con – addirittura! – 33 secondi di ritardo. Prima ancora, nel codice di Dresda, l’eclissi totale dell’11 luglio 1991 è citata come “il primo incontro terreno con i Signori delle stelle”. L’avvenimento, perfettamente visibile dal Messico, fu ripreso da centinaia di telecamere che inquadrarono anche una sorta di astronave nel cielo. Da quel momento, sempre più frequenti, a Città del Messico, le sfere di luce che, singole o in flottillas, volteggiano in formazioni misteriose o in EBANI.

Le stesse vengono messe in rapporto con i pittogrammi delle coltivazioni cerealicole che, soprattutto nell’ultimo decennio, hanno mostrato un legame simbolico con la data della prossima eclisse.

Il 9 agosto 2005, lo spettacolare glifo comparso ad Oxfordshire mostra visibilmente il nostro cielo del 20 maggio 2012. Un’eclissi anulare di Sole, e l’allineamento celeste.
Che ci si voglia credere o no, anche ad un occhio superficiale non può sfuggire la correlazione geometrica tra la figura disegnata nel campo e quella raffigurata nel cielo.
“Come in alto, così in basso” era il motto di antichi popoli che possedevano conoscenza e saggezza. Conoscenza nel capire i segnali, saggezza nel rispettarli. A noi, a questo punto, invece, non resta che aspettare.

16 commenti:

gianni ha detto...

mi piacerebbe tanto sapere cosa significa l'altro cerchio.. comparso vicino a questo....negli stessi giorni.. c'è chi parla di cataclismi e chi dice che il 20 maggio si faranno vedere... speriamo nella seconda... e se è vero che arriva sta divinità.. che nn ci faccia nu mazz tanto... anche se i politicanti se lo meriterebbero...

Anonimo ha detto...

Concordo, a noi non resta che aspettare.Sperando che in un modo o nell'altro le cose sul pianeta cambino.Nell'articolo si dice che l'11 luglio 1991 le telecamere inquadrarono un astronave.Ho una domanda da fare.Nel mio vocabolario ufo e astronave, sono rispettivamente piccolo-medio, e grande o molto grande.L'astronave ripresa è molto grande?Negli ultimi tempi si è parlato di presunte astronavi vicino al sole di dimensioni eccezionali.Coincidenze? Alex

Emiliano ha detto...

Ci siamo....
Ancora qualche settimana di attesa e questo mondo cambia completamente.
Io non vedo l'ora di incontrare la mia famiglia intergalattica e i fratelli intraterrestri, che gia' gioiscono nel venire a presentarsi.
Emiliano.

Anonimo ha detto...

non vedo l'ora di farmi due risate con i fratelli delle stelle...ahaha che spettacolo!!sono convinto che rimarremo tutti sorpresi e felici nello scoprire che non siamo mai stati da soli!!!
giacomo

Anonimo ha detto...

Ciao,
Volevo segnalare una inesattezza che è stata corretta anche su ilpuntozero.com: Per come è strutturata questa eclissi il sole sarà già tramontato sullo Yucatàn e sulla piramide di Chichén Itzá, quindi non potrà avvenire sullo zenith della piramide stessa.
Saluti, Marzio.
p.s. complimenti per il blog

Annalisa ha detto...

Grazie Marzio.
Ciao

nokkiero ha detto...

Mi immagino lo scalpore che farà il giorno in cui torneranno tra noi sulle loro astronavi...
Intendiamoci, già tornano sporadicamente ma hanno deciso di non mostrarsi se non a pochi eletti, ma un giorno, vicino?, lontano?, chissà, si mostrernno a tutti. Quel giorno spero di esserci.

simone708 ha detto...

Annalisa, per favore sapresti dirci se -come mi era sembrato- ci sarà una diretta televisiva con streaming per il web, anche il giorno 20 maggio 2012 (tra due giorni) dalla piramide di Chichen Itza? Se non mi sbaglio ci dovrebbe essere una riunione di sacerdoti maya proprio lì, per aspettare il ritorno di Quetzalcoatl o Kukulkan; e ci dovrebbe essere una o più emittenti televisive dotate di telecamere e webcam per la trasmissione in diretta dell'evento.
In tal caso mi interesserebbe conoscere l'indirizzo web dello streaming, perchè domenica la passerò dedicandola esclusivamente all'attesa del grande evento. Per me ci sarà veramente.
Grazie

Annalisa ha detto...

Simone per il live stream di Chichen Itza trovato niente ma solo che in Giappone il colosso Panasonic domenica dalle 15.30 trasmetterà la diretta dell'eclisse anulare dal Fujiyama sulla pagina FB
http://www.facebook.com/PanasonicEclipseLive#!/PanasonicEclipseLive

Layne ha detto...

Il problema è che siamo rimasti delusi già tantissime volte in seguito a simili annunci... speriamo che questa volta sia quella buona, ma ho seri dubbi... sarebbe troppo troppo bello per essere vero. In ogni caso aspetterà ansioso come sempre di ricevere notizie a riguardo.

simone708 ha detto...

Grazie Annalisa!

Iregaia ha detto...

Bhe... non so e non me ne intendo molto ma se il terremoto di stanotte significa qualcosa... :(

Annalisa ha detto...

E' certamente possibile la connessione con l'eclisse di oggi... Anzi, personalmente credo sia proprio così.

Le connessioni tra le eclissi di sole e i terremoti balzano spaventosamente all'occhio, a meno che non si vuol essere ottusi o sposati col CICAP, e nonostante che la scienza tanto per cambiare ha grosse difficoltà cerebrali ad ammettere il SI, fior di esempi che possono essere benissimo prove scientifiche li abbiamo!

A questo link trovate una lista delle ultime eclissi di sole e i terremoti tutti di forte magnitudo verificatisi negli immediati giorni del prima durante e dopo le eclissi di sole:
http://www.ilpuntozero.com/notizie-dal-cielo-eclissi-solare-del-20-maggio-2012/

Anonimo ha detto...

Quoto Annalisa...i casi di eclissi e terremoti in contemporanea non si contano. La scienza ufficiale, come al solito, essendo una lobby squallida, si smarca..ma non ci vuol tanto a capire che non posson essere soltanto coincidenze. Il problema è che la scienza ufficiale non sa una cippa!

Anonimo ha detto...

Sono sicuro ci sia una correlazione tra l'eclissi e il sisma del 20/05/2012 in emilia romagna

Anonimo ha detto...

Salve

posso confermare di averlo sperimentato sulla mia vita.

Se avessi prima letto queste nozioni, e mi fossi sentita compartecipe.. avrei avuto il sospetto di essere una persona con manie di protagonismo.
Invece il percorso si sta verificando al contrario.
Prima subisco interventi di mutazione, e poi vengo a scoprirne i significati attraverso la lettura di documenti , reperti, ricerche, testimonianze mondiali di studiosi e ovviamente anche altre persone coinvolte nel processo di cambiamento.

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...