20 novembre 2012

AVVISTAMENTO DI UN UFO NELLA ZONA DI CONFINE VICINO A CHIASSO

Il Cusi, il Centro ufologico della Svizzera italiana, ci ha segnalato l’avvistamento di un oggetto volante non identificato – avvenuto nella sera di giovedì 16 novembre – nella zona di confine con il Ticino.

Riportiamo di seguito estratti della testimonianza ricevuta dal Cusi (il nome della persona che l’ha trasmessa è nota alla redazione e per motivi di confidenzialità non viene pubblicato): “Erano circa le 21h33, mi trovavo a Montano Lucino, praticamente in mezzo ai campi che si trovano nelle vicinanze della Mokart … procedevo verso Como. Ad un certo punto ho visto un mezzo volante con molte luci, che a velocità molto ridotta si stava abbassando di quota e procedeva nella mia direzione (io ero alla guida e lo vedevo attraverso il finestrino lato passeggero, quindi era piuttosto basso).

Vedevo solo le luci, tante, prevalentemente bianche e ho immaginato fosse un elicottero diretto all’ospedale. un atterraggio di emergenza.
Mi sono subito resa conto che non poteva esserlo: troppo grande a giudicare dalle luci che vedevo, era fuori rotta, troppo basso … Non ho visto i contorni, ma solo le luci. Era molto buio.
Il velivolo sembrava voler atterrare, poi a un tratto si è fermato e ha iniziato a salire verticalmente, ho visto alcuni fasci di luce …”
La presidente del Cusi, la signora Candida Mammoliti, ci ha detto di aver parlato con la persona che le ha inviato la testimonianza dell’avvistamento e di aver raccolto altri dettagli.
Scrive la signora Mammoliti, in relazione all’avvistamento di giovedì notte : “Importante l’assenza di rumore… solo un suono, descritto dalla testimone “muto”.
Sicuramente non un elicottero, da escludere anche una mongolfiera. Era troppo grande e pieno di luci, emanava luci dalla base.
A dire della testimone si trovava circa a un’altezza pari a quella di una casa a tre piani.”
Ora, seguendo la prassi consueta in casi di simili avvistamenti, l’inchiesta del Cusi proseguirà con un incontro con la persona che ha visto l’oggetto volante, le sarà chiesto di eseguire un disegno di quanto visto, verrà compilata una scheda con ogni dettaglio dell’avvistamento, si indagherà con tatto e discrezione (visto l’enorme scetticismo attorno al tema Ufo) per trovare eventuali altri testimoni.
L’indagine del Cusi è in corso; una volta conclusa sarà pubblicata sul portale web.ticino.com/cusi.
Cogliamo l’occasione per ricordare l’interessante conferenza che il Cusi organizza per venerdì 23 novembre alle 20h00 nell’Aula Magna delle scuole medie di Massagno, in Via Cabione 22.
Durante la serata si parlerà degli studi del biofisico austriaco Dieter Broers, dei Cerchi nel grano, dell’iperattività solare attesa per la primavera del 2013, con le possibili ricadute sulla nostra tecnologia.
Circa il tema “Ufo”, in apertura della conferenza verranno mostrati documenti molto importanti, rese note dichiarazioni rilasciate da militari.
Relatori saranno Candida Mammoliti, presidente del CUSI e il pilota Marco Guarisco, del Centro ufologico nazionale italiano.

fonte


1 commento:

Roby Crea ha detto...

Cavolo, che avvistamento. Sicuro non se lo può esser sognato!

Posta un commento

<<< Si pubblicano solo commenti utili costruttivi ed educati, e in linea con lo spirito del blog >>>

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...