20 novembre 2013

TREVISO, INSPIEGABILI SFERE UFO AVVISTATE NEL CIELO DI VILLORBA - IL CENTRO UFO: "ORIGINE IGNOTA"

Due inspiegabili sfere di luce (visibili, ma ce n'erano almeno una dozzina) hanno fatto nei giorni scorsi la loro comparsa nel cielo di Villorba. Avvistamento con tanto di documentazione consegnata al Cun, Centro Ufologico Nazionale attraverso il consigliere nazionale Renzo Tomasella, di Vittorio Veneto.

Protagonista. A.S., agente di commercio di 36 anni di Pieve di Soligo. «Erano le 16 di mercoledì 16 ottobre - racconta - e mi trovavo in via Roma. Scendendo dall'auto ho guardato in cielo. Subito ho pensato si trattasse di classici palloni gonfiati con elio o qualche mongolfiera di passaggio: quindi non ci ho dato particolare peso. Sono entrato in un edificio per uscirne dopo circa una ventina di minuti e ho notato, con sorpresa, che le "sfere" erano ancora visibili e non si erano mosse. Ho trovato strana la cosa e ho deciso allora di fare qualche foto il mio cellulare».

All'ingrandimento della foto, A.S. ha notato che non potevano essere mongolfiere: «Non so -racconta - quanto è durato il fenomeno, perché mi sono allontanato. Però ho contattato l'esponente provinciale del Cun e inviato le foto per essere esaminate dai loro esperti».

«Con la testimonianza del pievigino - conferma Tomasella - e l'esame delle foto con software di elaborazione digitale, possiamo dire che si tratta delle cosiddette sfere di luce, già avvistate anche in Nordest, che sembrano non avere una consistenza materiale. Probabilmente sono una sorta di sonde per monitorare l'ambiente e la loro provenienza ci è ignota. A loro si pensa possano essere attribuiti i famosi "crop circles". Nel corso dell'elaborazione al computer, ci siamo accorti della presenza di altre sfere, circa una decina, non visibili nelle foto originali».


Ti è piaciuto l'articolo? condividi anche tu!

7 commenti:

Giuliano C. ha detto...

potrebbero essere anche dei fulmini globulari (fire balls) sul cui formarsi si sà ben poco ma solo che possono apparire sia di giorno che di notte e "pare" a determinate coordinate geografiche (vedi valle di Hessadalen in Norvegia) in particolari condizioni ambientali legate perlopiù a fattori elettromagnetici.

Noi e gli Extraterrestri ha detto...

ma... ma i fulmini globulari stanno in aria fino a 20 minuti???

Paolo B. ha detto...

anche in Brianza lunedì 11/11/2013 se ne sono viste ben quattro verso il tramonto poi sono scomparse per riapparire intorno le 21:30 sopra i boschi accompagnati dall'abbaiare furioso di tutti i cani della frazione in cui risiedo. Inoltre sabato 16/11/2013 al tramonto quella che sembrava Venere nel cielo, si spostava più velocemente del moto terrestre e dopo una mezz'ora dall'inizio osservazione cambiò colore da bianco elettrico ad arancio spostandosi verso nord sulla linea dell'orizzonte impegnato dagli alberi.. sono sicuro si tratti di sonde inviate apposta, e che appaiono sempre a cielo limpido in modo da poter essere scambiate da noi terrestri per altri fenomeni celesti

Giuliano C. ha detto...

In effetti 20 minuti almeno, in base alla testimonianza, sono proprio tanti.

In ogni caso quì potrete trovare un approfondimento sui fulmini globulari e quì un video divulgativo a mio avviso bene fatto.

Enrico Cloralio ha detto...

Grazie per il contributo Giuliano,
tuttavia il verificarsi di fulmini globulari in Italia è piuttosto raro e chiaramente come già detto 20 min sono troppi. Considera anche che il fenomeno che hai menzionato è tutt'ora poco compreso e conseguentemente, a mio avviso, non può essere proposta come spiegazione.

Anonimo ha detto...

Ho notato un link in russo nel tuo sito. Lo sai leggere? Trovo interessante la notizia dei calderoni della valle della Morte. Ma non conosco il russo per interpretare le fonti. Hai fatto delle ricerche in merito? Alessandro.

Anonimo ha detto...

Sono gli orbs molto ormai molto comuni in tutto il mondo. Io li ho già visti più di una volta sia su Roma che su Torino. Uno l'ho filmato proprio ad ottobre di quest'anno al tramonto in una rara giornata limipida con il mio Galaxy S2 su Torino. Non sono nè aerei nè satelliti nè fenomeni atmosferici ma oggetti fisici e talvolta si muovono lentamente nel cielo facendo anche curve improvvise con traiettorie incompatibili con mezzi convenzionali, per poi scomparire occultandosi senza preavviso nel silezio più assoluto. Finora dal 2011 mi è capitato di fare 3 avvistamenti.

Posta un commento

<<< Si pubblicano solo commenti utili costruttivi ed educati, e in linea con lo spirito del blog >>>

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...