22 agosto 2009

L'INVISIBILE GUERRA CONTRO L'UMANITA'

Viviamo in tempi di crescente tumulto e tensioni. Persone sensibili, ma anche uomini comuni con maggior senso di discernimento, avvertono oggi un aumento di pressione e influenza da parte di forze e poteri malvagi che, come profetizzato, sono attualmente in opera per mantenere e rafforzare il loro dominio nell'attuale fine dei tempi. Il piano atto a reprimere una reale consapevolezza ed esperienza della spiritualità si sta intensificando; sforzi sempre più acuti mirano a ridurre il potenziale di liberazione dai sistemi di controllo fisico ed occulto che modellano e manipolano la società umana sulla Terra.

Questo è un argomento che, seppur spaventoso per molti, abbiamo cercato di esporre al mondo come necessario ammonimento di una visione i cui contorni si sono a noi presentati con largo anticipo, consapevoli che sarebbe arrivato il tempo in cui sempre più persone avrebbero avvertito queste influenze e cercato maggiore comprensione. Oggi, nonostante l'implemento di sistemi di comunicazione in rete, come Internet, permettano all'umanità di rendersi conto delle sempre più tangibili modalità esteriori di propaganda e controllo tramite i media, la politica, l'economia e le operazioni militari, sempre meno persone sono rese consapevoli delle dinamiche di attacco che vengono subdolamente perpetrate ai danni della coscienza umana collettiva.

In questi tempi di potenziale risveglio planetario e realizzazione spirituale, solo una porzione di umanità discriminante compie sforzi per liberarsi da “Matrix”*, almeno a livello mentale, che a differenza del livello fisico del nostro essere può, con sforzo, riuscire nell'impresa. Tuttavia, una tale disconnessione e un tale riallineamento dei piani interiori ed esteriori dell'individualità portano inevitabilmente a particolari conseguenze e reazioni da parte dell'intelligenza pervasiva della matrice, e queste reazioni stanno oggi riversandosi sul genere umano proprio nel momento in cui l'inevitabile tensione planetaria è in aumento.

* Matrix (la matrice) : un accurato termine metaforico preso in prestito dal film profondamente allegorico dal medesimo titolo.

Alcune delle reattive ostilità della vigile intelligenza della matrice, e dei suoi instancabili servitori incorporei, provocate da ogni sincero sforzo di distacco, possono in parte essere riconosciute dalla mente correttamente informata, mentre possono essere sicuramente avvertite come esperienze negative dalle persone maggiormente sensibili. Colui che, consapevole della situazione, comincia dunque a muoversi in direzione contraria all'ormai agonizzante ordine mondiale, può sperimentare degli inspiegabili periodi di annebbiamento della coscienza altresì impossibili da spiegare con il solo senso comune. Tali periodi possono durare ore, come settimane, o anche più a lungo, solo per poi sparire improvvisamente e lasciare la vittima bisognosa di tempo prezioso per poter recuperare le forze perdute. Agitazione e tensioni della psiche, come dubbi, sensi di colpa, pensieri di auto commiserazione, confusione ed una generale incapacità di pensare in maniera chiara; sintomi fisiologici come emicranie, tachicardia ed insonnia; pensieri ed impressioni disorientanti, 'voci' ed ossessioni, sensazioni di estrema pesantezza fisica molto simili alla sindrome da affaticamento cronico (CFS), apatia e depressione... questi sono solo alcuni dei sintomi provocati dalle crescenti e reattive ostilità della matrice nei confronti di quelle anime che compiono sforzi per liberarsi o che sono portatrici di Luce.

Lo scopo di questi attacchi psichici è proprio quello di minare l'autostima, la fiducia in sé stessi, l'attenzione e la consapevolezza. Progettati con l'intento di procurare un senso di impotenza o fallimento personale, gli attacchi stimolano al contempo la necessità di 'rimettersi apposto' o di svagarsi attraverso lo sfogo di desideri o passioni minori*. La vittima potrebbe cercare rifugio da questi attacchi in vario modo, convincendosi di essere una persona cattiva, debole o comunque priva di valore. Eppure, stranamente quanto improvvisamente, questi sintomi di attacco psichico possono svanire di colpo, come se venissero spenti tramite un interruttore, lasciando una mente relativamente lucida e una coscienza sbigottita e incapace di decifrare quanto accaduto.

* Nel caso in cui la vittima decidesse di lasciarsi andare al richiamo di queste impressioni grezze e pesanti e optasse di intrattenersi con attività triviali, mondane o auto-gratificanti (come ad esempio fumare, bere, mangiare, avere rapporti sessuali, indulgere in intrattenimenti di vario genere o prendere parte ad interazioni sociali senza scopo), i sintomi potrebbero diminuire e, per mezzo di tali distrazioni, ci si potrebbe sentire meno coscienti e dunque meno tormentati.

Attualmente, e ovunque nel mondo, possiamo osservare la manifestazione, corrispondente al piano fisico, di una guerra invisibile perpetrata e imposta all'umanità dai piani sottili e facilitata dallo stato e dalle abitudini della coscienza di massa. Si tratta di un vero e proprio assalto che viene in vario modo avvertito da quasi ogni essere umano. Tuttavia, coloro che sono integrati nella matrice, e quindi vibrano entro i parametri di 'accettabilità psichica' stabiliti dalle potenze dominanti di questo mondo, si sono assuefatti a molti dei suoi effetti con una conseguente cristallizzazione di coscienza, ossia insensibilità psichica e spirituale. Ad oggi, sul pianeta, fintanto si partecipi e si contribuisca a (sfamare) 'il sistema' e la matrice, si è generalmente fatti salvi dagli attacchi psichici più severi e dagli inevitabili effetti dell' Armageddon. Mentre, in altri casi, ci si può addirittura sentire incoraggiati ed ispirati a partecipare in attività mondane in pieno rapporto simbiotico con le energie e le forze grossolane e pesanti che dominano la Terra e che permeano il pianeta. Forze i cui effetti non risparmiano alcuno, e con cui la maggior parte dell'umanità si è oramai identificata e sottomessa. Fintanto si continui a 'soddisfare la bestia' nutrendo in un modo o nell'altro la matrice con attitudini, pensieri ed emozioni e – analogamente ad uno scenario militare – fintanto si esegua la marcia al ritmo di tamburo e non si sgarri, ecco che i duri rimproveri e le severe discipline correttive vengono risparmiati. Talvolta, per rafforzare una parvenza di 'vita' sulla Terra ci si può sentire gratificati da un senso di auto soddisfazione o conquista materiale, benchè quest'ultimo tipo di gratificazione sia temporaneo in quanto appartenente alle sfere inferiori della psiche, continuamente bisognose di sforzi in corrispondenti attività psichiche mondane che assicurino il successivo senso di stabilità. Al contempo, per coloro che sinceramente cercano di liberarsi dalla matrice, e che quindi si avventurano in un livello di coscienza anche di poco superiore allo standard stabilito, la furia dei 'custodi', delle 'sentinelle' e degli 'agenti' della matrice sarà in qualche modo sperimentata al fine di far coercivamente rientrare la coscienza entro limiti più accettabili e controllabili.

Anche se non si partecipi direttamente all'indottrinamento sociale, la coscienza umana è comunque condizionata e influenzata dalla matrice, tramite risposte negative, ad evitare determinati atteggiamenti, idee o diversi stati di consapevolezza. A permettere il successo di tale manipolazione occulta, vi sono elementi intrinsicamente attivi all'interno dell'ego umano: i veicoli della personalità che l'anima occupa in incarnazione. Per fare solo un esempio, il cervello/mente è facilmente condizionabile attraverso gli stimoli del piacere e del dolore, e i corpi sottili che esistono all'interno dell'aura umana sono altamente impressionabili, così che, attraverso pressioni innaturali e prolungate ad opera degli aggressori occulti, si possono ottenere determinati modelli di reazione abituali e prevedibili.

In questo periodo di catarsi e tensione planetaria, è quantomai necessaria un'anima coraggiosa, dedicata e devota per percorrere il vero Cammino spirituale: un cammino che necessita l'abbandono delle vie mondane al fine di intraprendere il sano viaggio che conduce alla liberazione dall'imprigionamento nella matrice. Per molti onesti ricercatori e amanti di Verità in questo tempo di sfide e tormenti, larga parte del Cammino riguarderà la semplice resistenza agli assalti attraverso la pratica della calma e della completa arrendevolezza, spesso sottomessi ad uno stato di coscienza relegato e spiritualmente limitato ma sempre vigile e attento. Qualsiasi reazione agli attacchi, anche se comprensibile, porterebbe ad ulteriori conseguenze in un mondo in cui sono totalmente assenti qualsiasi senso di reale Giustizia e correttezza. Tali conseguenze si possono evitare e ridurre solo attraverso una resa incondizionata. "Io vi dico di non opporvi al malvagio" - Gesù. Fiduciosa perseveranza è la virtù in questa 'ora di crocifissione', come fu dimostrato da Gesù sulla croce, ed è perfettamente naturale per molti sentirsi abbandonati da Dio.

Oggi la nostra Terra è quanto mai il mondo della croce*, e coloro che cercano e vivono la propria vita all'insegna della Verità portano su di sé il forte peso della Croce. Come disse Gesù a coloro che ritenevano di essere pronti a seguire le orme del Cristo, “Chi di voi, volendo costruire una torre, non si siede prima a calcolarne la spesa, se non ha i mezzi per portarla a compimento?”. In realtà, per coloro che sono spiritualmente sani, non c'è mai una reale scelta da compiere; o portano la croce sulle loro spalle in sacrificio personale volontario, o si lasciano andare e quindi servono le forze che si oppongono alla libertà e alla liberazione dell'anima dal suo vincolo di ignoranza e morte.

* Come noto ai membri consapevoli della comunità galattica da molte ere.

Assistiamo oggi alla manifestazione fisica di ciò che è andato sviluppandosi nei piani sottili di questo mondo e che inizialmente veniva sperimentato solo dalle persone maggiormente sensibili. Assistiamo ad un crescente palesamento del controllo fisico e psicologico in opera dietro le scene delle macchinazioni esteriori della società. L'umanità viene costantemente ingannata e manipolata su scala mondiale, e questo inganno, che in passato era relativamente più subdolo, è oggi sempre più ovvio. Di questi tempi basta leggere il giornale per sentir parlare di un'altra nazione che si ribella contro la corruzione del proprio governo: sono le polarità dell'Armageddon che si manifestano nel mondo materiale, il risultato delle tensioni prodotte nei mondi sottili.

L'etere fisico del pianeta è ormai saturo di rumore elettromagnetico. La maggior parte di esso viene generato dai vari sistemi di comunicazione presenti al mondo, eppure alcune delle bande di larghezza che l'umanità condivide naturalmente a livello di coscienza collettiva sono deliberatamente utilizzate per trasmettere frequenze atte a destabilizzare la sensibile parte interiore dell'essere con agitazione, confusione ed un generale senso di debilitazione. Oltre all'inquinamento prodotto come scarto dei processi legati al consumo e all'industria, l'aria stessa che respiriamo viene deliberatamente inquinata con sostanze chimiche atte ad inibire o alterare la coscienza. Di conseguenza l'umanità, sottoposta a pressioni quotidiane per assimilare e conformarsi al programma della matrice, è portata a distrarsi con la pratica di attività auto-anestetizzanti.

Tali manifestazioni esteriori sono un'inevitabile ricaduta dell'inquinamento psichico perpetrato per millenni dalla società umana attraverso pensieri e desideri reiterati. I mondi mentale ed emozionale corrisponenti al pianeta fisico sono oggi saturi di rumore e nubi tossiche prodotte da vita immonda. Il Pianeta Terra soffre terribilmente.

Una attitudine alla nozione e pratica della calma e del distacco è molto prudente in questi giorni finali del presente ciclo. La perfetta conoscenza dell'occulto e la conseguente non-identificazione con i fenomeni emergenti, risultato di un mondo in crisi, sono di inestimabile valore al fine di mantenere un'attitudine e scopo corretti, e saranno di aiuto per evitare di soccombere all'intensificarsi degli attacchi.

Poca speranza è ormai rimasta per una completa inversione di tendenza della coscienza collettiva umana prima della fine di questa era. Mentre si registra un maggior senso di ribellione nei confronti delle manifestazioni più tangibili di questa fine dei tempi (“guerre e venti di guerra”), affinchè si compia un cambiamento radicale, occorre che l'umanità capisca le reali cause e motivazioni dietro tali eventi, cosa che per lunghe ere e fin qui non si è dimostrata incline a fare. Conseguentemente, è possibile aspettarsi che la situazione mondiale si infiammi ancora e che questo conduca alla profetizzata ed inevitabile apocalisse.

Rientra nella responsabilità ed opportunità di ogni anima la ricerca della verità delle cose, una ricerca meticolosa e coscenziosa, così da poter vedere chiaramente il mondo e i suoi accadimenti. Nonostante possa essere spiacevole, non dobbiamo temere di affrontare la realtà per come è, perchè la ricerca della Verità implica necessariamente la conoscenza del bene e del male. Allora, nel vedere chiaramente, potremo adottare un'attitudine obiettiva, comprendendo i costi e le tribolazioni che dovremo necessariamente sperimentare lungo il Cammino, e procedendo con volontà e supplica di verità. Al di là di ogni apparenza dovremo rimanere fedeli alla nostra chiamata interiore, qualsiasi forma essa possa prendere. I saggi non indugiano nella speranza, tantomeno vivono nel rimorso, ma affrontano le cose per quello che sono, così che in piena consapevolezza, onestà e fermezza possano intraprendere il Cammino in totale resa spirituale.
.
Fonte: link


Nessun commento:

Posta un commento

<<< Si pubblicano solo commenti utili costruttivi ed educati, e in linea con lo spirito del blog >>>

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...