17 maggio 2011

OVNI EVOLUISCONO SINCRONIZZATI SUL FIUME SAMBOROMBON, ARGENTINA



Un pescatore dilettante ha assistito alle manovre di tre Oggetti non Identificati sulle rive del fiume Samborombón nei pressi della città di Ferrari, Buenos Aires. I ricercatori considerano questo evento molto importante per il fatto della sincronizzazione dei movimenti degli UFO, che secondo il protagonista della straordinaria avventura, questi oggetti hanno agito come se fossero consapevoli della sua presenza, nel buio delle prime ore di quella mattina. Il caso, indagato dalla Fundación de Argentina Ovnilogia (FAO) è accaduto il 3 aprile 2011, quando Sergio Asselborn, un veterinario della città di Quilmes, era impegnato in uno dei suoi hobby - la pesca - in un luogo in cui si recava da molti anni: il fiume Samborombón, precisamente in un punto posto sopra un ponte di ferro a circa 30 chilometri dal National Highway 2. Erano le due del mattino quando Asselborn secondo quanto ha detto ai ricercatori del FAO, ha vissito una esperienza che gli ha cambiato la vita.


Samborombòn Rio (puente ferrari)

Il rumore di un ronzio simile a quello di un alveare lo ha spinto a guardare in alto, costringendolo a vedere qualcosa che non aveva mai visto in tanti anni di viaggi di pesca in quel sito. Nel cielo c'era un UFO a forma di piatto, circondato da una "piccola arancia" e da luci rosse che gli giravano attorno e ne illuminavano i contorni. Quello che ha attirato l'attenzione del testimone, era che l'oggetto veniva verso di lui: poi sì è fermato e ha dato origine a una serie di movimenti ripetitivi che si sono protratti per circa mezz'ora.

Dopo questo tempo un altro oggetto si è aggiunto al primo: un secondo UFO dalla forma triangolare ha assunto una posizione verticale sulla sinistra del primo UFO, sparando una serie di segnali luminosi che Asselborn ha descritto come "scoppi", come se fosse una sorta di preludio a una partenza improvvisa nel buio della notte.

Ma invece, c'è stato molto di più: un terzo UFO, con una struttura simile al primo, è apparso sulla scena ed è rimasto immobile in cielo, nel campo visivo del testimone. Era a circa 1500 piedi di altitudine sopra la posizione di Asselborn. Poi ha iniziato a volare sopra la campagna, salendo e scendendo di quota fino a scomparire dietro un mulino e una foresta di eucalipti.

Da quel momento in poi, il pescatore è rimasto affascinato a guardare il primo UFO, che non ha mai cessato di essere visibile al testimone che è poco dopo salito in macchina rimanendo lì a guardare lo spettacolo delle lente manovre dell'oggetto per due ore. Dopo di che l'UFO si è avvicinato al suo veicolo, quasi come se volesse osservare l'uomo. E dopo essere stato lì fermo per cinque minuti, l'oggetto ha improvvisamente acquistato velocità, svanendo nel sud-est, trasformandosi in un piccolo punto luminoso con al seguito il secondo UFO che faceva parte del fenomeno ma che era rimasto fuori dal campo visivo del pescatore fino a quel momento.


Sergio Asselborn spiega il suo avvistamento al team FAO

Il misterioso spettacolo è finito quasi all'alba. Il giorni dopo, Asselborn ha contattato i membri del FAO, e una settimana dopo, il relativo team composto da Luis Burgos, Fernando Mengui, Miguel Peralta e Roberto Castillo hanno setacciato la zona, che è un hotspot UFO (zona calda di avvistamenti UFO, NdR). In quel luogo si sono verificati talmente tanti casi di avvistamenti UFO negli ultimi 60 anni che Burgos lo ha coniato col nome di "the Argentinean nest", il nido Argentino.


Traduzione a cura di Noiegliextraterrestri

Fonte originale: OVNIs sincronizados volaron sobre el río Samborombón
http://diariopopular.com.ar/dp001.php?nId=603275&src=NP
Tratto da www.inexplicata.blogspot.com

1 commento:

rosental ha detto...

Veramente interessante questa storia.
Un vero peccato l'assenza di una videocamera.
Grazie per la notizia.A presto.

Posta un commento

<<< Si pubblicano solo commenti utili costruttivi ed educati, e in linea con lo spirito del blog >>>

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...