6 ottobre 2012

GLENN STECKLING: "BASI EXTRATERRESTRI SULLA LUNA"

In una intervista realizzata dal noto programma Coast to Coast AM di George Noory, Glenn Steckling, autore e ricercatore ufologico americano ha illustrato le evidenti prove fotografiche della NASA provenienti dalle missioni dell'Apollo11 che mostravano attività minerarie, strane strutture artificiali, oggetti luminosi e delle rovine nella parte nascosta della luna, supportate anche da varie fotografie di Ufo che sorvolavano la superfice lunare come se stessero spiando gli astronauti nella storica missione dell'Apollo11. Glenn Steckling aveva iniziato ad indagare sul fenomeno Ufo ed extraterrestre da quando suo padre Fred Steckling mori' nel 1991. Questa sua dottrina e' frutto di anni di esperienze personali e di informazione collettiva. Attualmente e' in possesso di prove fotografiche e documenti di avvistamenti che intende divulgare, ereditati della sua famiglia oltre 60 anni fa.



L'ultima revisione di Glenn relativa al libro di suo padre "Basi Extraterrestri sulla Luna", in "Basi Extraterrestri sulla Luna 2", contiene una combinazione di più di 100 fotografie della NASA attraverso le quale discute il mito che c'è dietro alla parte nascosta della Luna e le varie teorie, evidenziando la crescente possibilità dell'attività extraterrestre.
Glenn Steckling
Glenn discute delle prove che sostentano l'ipotesi di una base extraterrestre sulla luna riferendo che ci sono numerose anomalie, come zone luminescenti ed oggetti brillanti osservati negli anni 80.
"È evidente che sulla luna c'è qualche tipo di attività che si sta portando a termine", aveva riferito Steckling.

Glenn Steckling afferma che gli astronauti come Gordon Cooper e lo scienziato francese Maurice Chatelain, avevano dichiarato che nelle missioni della NASA sulla Luna furono individuate delle navicelle extraterrestri, i quali erano convinti che gli extraterrestri sono essenzialmente benefici e non ostili e vivono tra noi, con sembianze umane, in modo da non farsi riconoscere.

Nell'intervista Steckling fornisce dettagli circa le perturbazioni atmosferiche, le nuvole sulla superficie lunare e le inspiegabili fonti di luce e le presunte attività minerarie.



Gordon Cooper - Angeles Herald Examiner, 15 Agosto 1976
"Esseri intelligenti di altri pianeti visitano abitualmente il nostro mondo nel tentativo di entrare in contatto con noi. Mi sono imbattuto con varie astronavi durante i miei viaggi spaziali e la NASA ed il governo americano ne sono a conoscenza e possiedono una gran quantità di prove. Nonostante tutto, mantengono il segreto, al fine di non allarmare la gente".

Il professore Herman Oberth il padre dello studio dei razzi e dell'era Spaziale aveva dichiarato:
"La mia tesi è che i dischi volanti sono reali e sono imbarcazioni spaziali di un altro sistema solare e credo che siano pilotate da esseri intelligenti che sono membri di una razza che sta studiando il nostro pianeta da molti secoli".


riferimento

15 commenti:

Roby Crea ha detto...

Continuano a ridermi dietro quando dico che la luna è abitata....

Annalisa ha detto...

Due cose sono infinite: L'Universo e la stupidità umana, disse Einstein...

claudio69x ha detto...

La verità prima o poi verrà a galla ...non riusciranno ad occultare sempre tutto anche perchè molte persone nel mondo incominciano a comprendere.

Anonimo ha detto...

E se la luna fosse artificiale? Praticamente una crosta vuota dentro costruita come stazione di servizio...è una teoria che spiegherebbe un pò di cose ;)
Un saluto
Roberto

Annalisa ha detto...

Si Claudio la verità viene a galla anche perchè ci sono persone che fanno in modo che questa esca. Bentornato.

Roberto, secondo alcune voci anche alcuni satelliti di Giove sarebbero artificiali, costruiti dagli extraterrestri. Ciao.

ROBERTO ha detto...

Riguardo l'origine della luna provo a sintetizzare le quattro ipotesi che secondo me sono le più realistiche:

1a) ipotesi; la Luna faceva parte della Terra, ma poi si è separata. Calcoli più precisi però hanno scartato questa tesi.

2a) ipotesi; la Luna si è formata da una nuvola di pulviscolo che per effetto gravitazionale ha assunto la sua forma sferica e con la sua velocità critica si è stabilita (più o meno) in orbita attorno alla Terra. Però non possiamo spiegare la notevole differenza di densità media dell'una e dell'altra, cioè 3,33 g/cm al cubo per la Luna e 5,5 g/cm al cubo per il nostro Pianeta. In più, secondo gli ultimi risultati delle analisi delle rocce lunari, differiscono alquanto da quelle terrestri.

3a) ipotesi; la Luna, errando per il Sistema Solare, è stata "catturata" dalla Terra. Ma un tale gioco complicato di forze gravitazionali sarebbe, penso io, estremamente improbabile anche se teoricmaente possibile.

4a) ipotesi; la Luna potrebbe essere artificiale.

Ed è questa quarta ipotesi che io mi sento di condividere.Come hanno sostenuto i russi Mikail Vassin e Alexander Cherbakov, la Luna, avendo un diametro di 3,476 Km, potrebbe essere cava! (Che sia per questo che la piattaforma del LEM abbandonata dallo stesso e fatta ricadere sulla superficie lunare creò un sisma che risonò per circa 3/4 d'ora?.
Un saluto
Roberto

Anonimo ha detto...

Tutte le tematiche espresse da Roberto sono condivisibili.
L'unico dato di fatto e' che se la Terra in passato e' stata
visitata a lungo da civilta' extraterrestre, le uniche prove che
potrebbero giungere fino a noi sarebbero quelle lasciate
da eventuali loro attivita' sulla Luna.
Questo perche' sulla Terra le forze naturali cancellerebbero
ogni traccia nel giro di pochi millenni...perfino eventuali
loro "sonde o satelliti" sarebbero ricadute sulla Terra
nel giro di millenni di "abbandono"
La Luna invece e' "immutabile" niente piogge venti terremoti
o erosioni o sepultura di manufatti da sedimentazione o
copertura e sgretolamento ad opera di piante batteri ecc.
Quindi eventuali strutture, manufatti, edifici, resterebbero immutati per tempi
quasi eterni.
Rimangono aperte diverse questioni.
Queste basi sono attive o sono resti abbandonati ?
Alcune prove sembrano dirci che siano basi attive.
E ancora (la piu' importante) perche' gli extraterresti sono qui?
cosa voglio, e cosa cercano ?
Vi sono migliaia di ipotesi ma pochi dati su cui indagare e molte
ipotesi non sembrano confermate dai fatti.
Non sembrano essere ne neutri ne riservati, poiche' intervengono
attivamente nella vita del pianeta,di diversi umani,e le loro astronavi sono
luminosissime (nella maggior parte degli avvistamenti) provocando
spesso effetti evidenti....quindi non sono certo discreti.
Non sono "ostili" poiche' in tanti anni non ci hanno mai attaccato,
ma neppure "amici" visto che hanno in diverse occasioni spazzato
via chi cercava di ostacolare i loro piani, o cmq si sono difesi in maniera
attiva.
A complicare le cose gli alieni sembrano parlare molto poco
con le loro "vittime" o addotti e quasi mai danno giustificazioni
comprensibili.
L'unica cosa che sembra interessargli imperativamente e' la vita biologica
e le interazioni possibili col nostro dna ma non si sa il perche'.
Non sembra perche' hanno perso la capacita di riprodursi poiche' le ibridazioni
vanno avanti forse da centinaia anni e ormai dovrebbero avere una nuova generazione
"sana"
(anche se spesso gli ibridi che ottengono gli uomini tra le specie diverse risultano sterili
ma "loro" cmq dovrebbero avere una capacita' molto superiori alle nostre).
Altra questione curiosa, gli alieni sembrano essere dei bugiardi cronici
Negli anni 50 ai rapiti (allora chiamati contattati) veniva detto (come "alibi") che erano stati prelevati
per il loro bene poiche' a breve vi sarebbe stata una guerra nucleare.(incubo principale di quel tempo)
Poi negli anni ottanta ai rapiti (specialmente nelle zone di Porto rico) venivano mostrati
gli ibridi adducendo come giustificazione che a breve vi sarebbe stato un impatto con un asteroide
e la vita sulla Terra sarebbe stata compromessa.
Oggi invece dicono che la Terra subira' un cambiamento climatico oppure
un mega flare solore.
Insomma pare evidente che la "scusa" cambia a seconda delle preoccupazioni
principali dei Terrestri a seconda del periodo storico.
A quanto pare il reale motivo lo sanno solo loro, e qualche ristretta elite' umana
anche gli addottit in primis mettono in dubbio le loro stesse ipotesi poiche'
sanno di avere impianti nel loro corpo e quindi potrebbero essere influenzati
condizionati o manipolati dagli alieni.
A prescindere dalla Luna il mistero persiste.

Daniele.

Davide Luisotti ha detto...

Daniele condivido il tuo modo di vedere la questione,sembra che la razza umana abbia un ruolo ben definito per chi la sfrutta,un po come "da carne da macello",e qui ci metto dentro "tutti" alieni e non...ciao da Davide

RED TURTLE ha detto...

Daniele, loro NON cercano di rendersi evidente...
se no molto piano-piano.

Noi per loro siamo un esperimento non soltanto
genetico, ma anche sociale, culturale e di
storia alternativa.

I vari miti delle "creazioni successive" ci
indicano che loro hanno creato diversi tipi
successivi di esseri intelligenti, sia umani
che non umani.

Nel nostro DNA ci sono stranissime alterazioni,
che non sono spiegabili puramente con l'evoluzione...

http://it.wikipedia.org/wiki/Geni_specifici_di_Homo_Sapines

Paolo Usai ha detto...

Io penso che fino a prova contraria tutte le teorie sono come il condimento di un piatto. C'è mooolta riservatezza su troppe cose, che fa pensare che sotto ci dev'essere qualcosa di vero. Come tutti fino a quando non si hanno prove certe è come credere in un Dio che non si può vedere ma c'è...lo stesso per gli Ufo.
saluti paolo

Anonimo ha detto...

Ricambio il saluto espressomi da Davide.
Ne approfitto del tuo commento un po'
"lapidario" per un ulteriore excursus paradossale.
L'espessione "carne da macello" riferito al nostro ruolo
con una ipotetica civilta aliena non sarebbe del tutto impossibile.
L'uomo e' al vertice della catena alimentare perche' grazie
alla sua "intelligenza" puo creare strumenti per cacciare tutte
le specie animali del pianeta.
Vi sono molti animali intelligenti di cui ci nutriamo o uccidiamo per
sfruttrli a fini commerciali.
(per esempio il polpo, la balena, il maiale, il cavallo ecc).
Il paradosso ora viene nel caso di una ipotetica civilta' aliena
avente un quoziente di intelligenza incredibile...supponiamo
mille...bene, anche lei sarebbe al vertice della catena alimentare
e l'animale di cui si nutre potrebbe avere un q.i di magari 300...
ovviamente per la specie alienda dotata di un q.i di 1000
l'amimale vittima avente q.i di 300 sarebbe ritenuto "stupido"
rispetto a loro.
Ma la "bistecca" nel piatto alieno avrebbe un q.i quasi 2 volte
superiore rispetto a molte menti eccellenti umane. !
Questo paradosso fu' espresso dal mitico e compianto Carl Sagan.
Come sempre.... appena l'uomo si affaccia al Cosmo tutto
diventa estremamente piu' complesso rispetto al nostro misurato
egocentrismo.

Ciao Red
conosco abbastanza bene le tesi da te espesse.
Resta il fatto che anche volendo interpretare
gli alieni come "architetti della vita" e custodi delle
genesi restano cmq oscure le loro motivazioni
sul perche' lo facciano.
Insomma qual'e' lo scopo finale di tutto questo
sforzo ? e perche' si danno tanto da fare ?
Quale progetto perseguono ?
Vi e' un "traguardo" al quale aspirano ?.
Altra questione...
Concordo sul fatto che cercano di non rendersi
troppo evidenti....anche se la "riservatezza"
non sembra essere per loro un concetto sempre imperativo.
Spesso infatti la casistica ufo ci riporta a fatti o avvenimenti
accaduti di fronte a folle di testimoni.
Si pensi per esempio al caso Linda Cortile rapita nel centro di New York
a pochi passi dalla sede ONU (pare da discrezioni che perfino un
segretario Onu forse Coffee Annan
assistette all'avvenimento mentre si trovava a bordo di un auto consolare)
"Loro" e' il loro modus operandi sembra sfuggire
alla nostra capacita' di interpretazione e comprensione.
Forse e' per questo che non si mostreranno "mai" apertamente
o forse ne sappiamo ancora cosi poco....

Daniele.

Aquila ha detto...

Ciao a tutti. Ho letto con molto interesse i vari commenti sulla questione della Luna abitata e addirittura cava. Volevo chiedere: Ma se la luna fosse cava e se un semplice apparecchio come il LAM dell'atterraggio lunare ha provocato addirittura un sisma, cosa succederebbe se un meteorite colpisse o avesse colpito la superficie lunare? A quest'ora sarebbe gia' disintegrata. Stefano.

Anonimo ha detto...

Nel caso del lem ovviamente si e' trattata di una vibrazine sismica di infinitesimale intensita'.
Quello che colpi' gli studiosi fu' il tempo di persistenza di tale vibrazione e della risonanza prulungata che provoco'.
Questo non ha nulla a che fare con la resistenza meccanica.
Per farti un esempio una grossa e spessa campana di bronzo e' durissima e resistente, ma la sua cavita' vuota crea una forte e persistente risonanza vibrazionale....pur rimanendo un oggetto resistente agli urti.

Daniele.

Massimo Bagnasco ha detto...

https://www.facebook.com/EvaDarkMatter/media_set?set=a.2873229308637.2124467.1197032880&type=3 eccovi tutte le prove

Massimo Bagnasco ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...