22 ottobre 2013

L'AIR FORCE PERUVIANA APRIRA' UN UFFICIO PER STUDIARE GLI UFO

Un UFO fotografato a Machu Picchu, Perù
Con gli occhi puntati in alto, alla ricerca di strani oggetti volanti. D’ora in poi, gli uomini delle Forze Armate del Perù avranno anche questo compito: tentare di capire cosa si muova nel loro spazio aereo, quale ne sia l’origine, quale la natura. Allo scopo, è stato appena creato un apposito settore di indagine.

O meglio, ricreato, perchè il Dipartimento di Ricerca dei Fenomeni Aerei Anomali ( il Difaa) esisteva già, ma per motivi economici era stato chiuso alcuni anni fa. Ora torna al lavoro: in questo ufficio verranno convogliate tutte le denunce da parte dei privati cittadini e saranno analizzati tanto i video quanto le testimonianze relative a questo genere di segnalazioni.

Il colonello Julio Vucetich Abanto ha spiegato alla stampa che il servizio è stato ripristinato per il gran numero di avvistamenti, in continuo aumento nel Paese sudamericano, ma anche per evitare travisamenti. “Ci interessa far sapere alle persone, testimoni di fenomeni non convenzionali -spesso causa di sorpresa o di preoccupazione- che adesso esiste un’istituzione preposta ad indagare e a dare risposte adeguate. Non era mai accaduto prima”, ha dichiarato l’ufficiale.

L’annuncio è avvenuto durante un convegno, promosso proprio dalle Forze Armate peruviane, che ha affrontato il mistero delle linee di Nazca, che da decenni lasciano interdetti studiosi ed archeologi. Alcuni ricercatori alternativi le hanno spesso associate alla presenza di Ufo. “Non ci sono prove che dimostrino un legame tra Nazca e gli extraterrestri- ha però smentito Manuel Aguirre Morales, tra i relatori del meeting.

Le famose Linee di Nazca

Secondo l’archeologo, ci sono solo testimonianze non verificabili di persone che hanno visto oggetti volanti sorvolare il deserto peruviano caratterizzato da giganteschi disegni e lunghissime rette intersecanti . “Potevano essere aerei spia, oppure droni inviati per raccogliere informazioni topografiche.”

Per Aguirre Morales, le uniche spiegazioni plausibili sono quelle avanzate dalla tedesca Maria Reiche, che spiega il sito come un enorme calendario astronomico, dove i geoglifi zoomorfi raffigurerebbero le costellazioni, e dell’americano David Johnson, per il quale le linee rette sarebbero orientate in base alle sorgenti d’acqua sotterranee.

A sorpresa, si è trovato d’accordo con l’archeologo l’altro ospite dell’incontro, l’ufologo Giorgio Piacenza Cabrera, che ha ugualmente sconfessato l’ipotesi aliena di Nacza. Ma ha invitato ad approfondire i tanti altri misteri, apparentemente di origine non umana, che caratterizzano il Perù.


Uno dei luoghi più interessanti è, ad esempio, la spiaggia di Chilca, a meno di un’ora di auto da Lima, teatro di numerosi avvistamenti Ufo e considerata, dalla popolazione locale, una sorta di luogo magico. Chi arriva malato, se ne parte guarito- dicono da queste parti. Merito dell’acqua altamente minerale e del suo fango miracoloso, dal potere terapeutico che cura le affezioni della pelle, i reumatismi, l’infertilità e persino la caduta dei capelli…

A trasformare quelle tre lagune in una specie di “fonte della giovinezza” in stile Cocoon sarebbero proprio i dischi volanti, spesso segnalati sulla zona, che irradierebbero di energia questo tratto di mare rendendolo speciale. “Questo è il luogo preferito da esseri alieni e astronavi spaziali” recita un cartello nella laguna chiamata La Encantada. Ed esorta: ”Si raccomanda di non venire mai da soli”. Un altro invece dà il benvenuto a tutti: un saluto non necessariamente rivolto soltanto ai turisti terrestri…

fonte

Ti è piaciuto l'articolo? condividi anche tu!

1 commento:

Anonimo ha detto...

Anche se la prima impressione sembra buona,personalmente ho alcuni dubbi dettati dalle investigazioni "ufficiali" del passato e cioe':

1) Sara' una indagine indipendente e nazionalmente sovrana ? oppure i dati verranni passati al governo americano che cosi facendo restera' ufficialmente "fuori" dalla faccenda ufo, mentre in realta' fa solo fare il "lavoro sporco" a paesi terzi e fortemente indebitati ?

2) Se la ricerca avesse successo e fosse realmente indipendente. I cittadini verrebbero veramente informati di verita' scomode o potenzialmente preoccupanti ? oppure il tutto verra' chiuso nell'ennesimo archivio Top Secret e seppellito nelle profondita' di qualche base segreta ?

3) Verranno resi noti tutti i dati, oppure come al solito solo i casi che lasciano aperte svariate possibilita' (pro e contro) e del tutto ininfluenti alla soluzione del mistero ufo e che non hanno altra utilita' se non aggiungere ancora caos ad una faccenda manipolata gia' da quasi 70 anni ?

Staremo a vedere ma e' meglio tenere basse le aspettative....non si sa mai...in faccende ufo si sa che la delusione e' sempre dietro l'angolo.

Daniele

Posta un commento

<<< Si pubblicano solo commenti utili costruttivi ed educati, e in linea con lo spirito del blog >>>

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...