26/02/11

L'EX MINISTRO DELLA DIFESA CANADESE ACCUSA DI COVER-UP IL GOVERNO AMERICANO

Uno dei maggiori quotidiani online americani, AOL News, intervista Paul Hellyer

L'Onorevole Paul Hellyer, è un ex ministro della difesa Canadese e attuale membro in carica più longevo - prima del Principe Filippo - del Queen's Privy Council che è costituito da "prominenti Canadesi designati per consultare la Regina su temi di importanza per il paese".

Come ministro della difesa Canadese nazionale dal 1963, Hellyer è stato responsabile dell'integrazione e unificazione dell'esercito della Royal Canadian, della marina e dell'aviazione in una singola organizzazione, ovvero le Forze Armate canadesi.

E sì, è molto esplicito sugli UFO e sui visitatori alieni che vengono sulla Terra.

"Oh, io ne sono assolutamente convinto. Queste cose non sono state inventate qui. E penso che la gente deve abituarsi a questa nuova realtà", ha detto Hellyer ad AOL News.

"Abbiamo vissuto troppo a lungo in una sensazione di isolamento, credendo che la Terra era il centro del cosmo, che siamo l'unica specie e, quindi, probabilmente la più avanzata. E quando si arriva alla consapevolezza che non siamo nessuna di queste cose, allora penso che dovremmo esserne consapevoli, imparare a conviverci e certamente cercare di trarre vantaggio di tutto ciò che possiamo imparare dai visitatori provenienti da qualche parte del cosmo".

Hellyer, 87 anni, è anche noto per le sue attività che coinvolgono questioni del mondo, tra cui la riforma monetaria, il Medio Oriente e le preoccupazioni per l'ambiente.

Questa settimana sta presentando le sue opinioni sugli UFO presso l'
International UFO Congress a Scottsdale, in Arizona.


Quando Hellyer è stato ministro canadese della difesa nazionale non ha mai discusso di argomenti UFO con altri funzionari di alto rango, dice.

"Ricevevo rapporti periodici sugli avvistamenti UFO e li ho guardati molto casualmente. Si è deciso che l'80 per cento degli avvistamenti erano fenomeni naturali di un tipo o dell'altro, mentre il restante 20 per cento erano fenomeni inspiegabili, e pertanto, non identificati".

"Sapete, questo è il genere di cose di cui i politici non dicono nulla a riguardo, e non ho dubbi che probabilmente ci furono delle persone che sarebbero state molto più informate di me in quel tempo".

Mentre era nei pressi della città canadese di Toronto per l'ultimo Thanksgiving (il Giorno del Ringraziamento, in Canada cade il secondo lunedì di ottobre, Ndr), Hellyer e sua moglie hanno avvistato un UFO. "Noi due siamo rimasti paralizzati con gli occhi al cielo per 20 minuti intenti a guardare i suoi movimenti: si dirigeva prima in una direzione, poi in un'altra. Con un processo di eliminazione abbiamo stabilito che non era una stella o un satellite, non era la stazione spaziale (la Stazione Spaziale Internazionale, ISS NASA, Ndr) per cui non c'era davvero nessuna spiegazione che stabilisse che fosse una di queste cose ma era, infatti, un UFO. Sembrava una stella ma faceva manovre che le stelle non possono fare.

La sua mente analitica correva veloce come l'oggetto che stava osservando.

Mi chiedevo se era extraterrestre o americano. E credo che il pensiero che mi venne in mente fu che se è americano significa che gli USA hanno appreso alcuni segreti abbastanza grandi circa l'accelerazione, perché l'oggetto accellerava ad un ritmo tale che non riguarda nulla io abbia mai conosciuto e che appartiene ad un qualcosa che è stato costruito qui".

Attendibili fonti politiche e scientifiche di cui Hellyer ha parlato hanno reso noto che gli Stati Uniti hanno sviluppato all'interno degli impianti delle "Black Operations" nuove forme di energia top-secret usando tecnologia di provenienza extraterrestre.

Nel suo libro "Light at the End of the Tunnel: A Survival Plan for the Human Species" (AuthorHouse), (trad. Luce alla fine del tunnel: un piano di sopravvivenza per la specie umana) afferma che un "governo ombra" americano è dietro tutta questa attività. "Questa è la mia convinzione. Non ho prova di questo ma io credo che loro hanno sviluppato queste fonti di energia, e pubblicamente sto dicendo che non esistono in forma commerciale, che gli extraterrestri ci darebbero certamente informazioni a riguardo se noi gli chiedessimo di aiutarci e se (riferito al governo ombra, Ndr) la smettessimo di sparargli contro di loro".

"La storia di Paul Hellyer è un importante contributo alla letteratura della moderna civiltà Occidentale. La sua esperienza al governo, il suo interesse per l'esopolitica e per il problema della sostenibilità della civiltà sono settori significativi del discorso corrente", ha scritto Edgar Mitchell astronauta dell'Apollo 14, fondatore dell'Istituto delle Scienze Noetiche (Institute of Noetic Sciences).

Mentre Hellyer è convinto - come pure molti altri - dell'esistenza di un continuo insabbiamento delle informazioni sugli UFO, ci sono pure quelli di uguale o superiore credenziale che affermano il contrario. Caso in questione: il colonello dell'Esercito in pensione John Alexander - un altro degli oratori presenti questa settimana alI'International UFO Congress - che riconosce sì la realtà degli UFO ma dice che non c'è mai stato nessun Cover-Up dei fatti e che la divulgazione UFO ha già avuto luogo nel corso degli ultimi decenni.



In tema di divulgazione di tutti i fatti riguardanti gli UFO, Hellyer è piuttosto irremovibile.

"Fondamentalmente, io sono una persona che è per la completa divulgazione. La gente continua a parlare di trasparenza ma ancora non dice la verità, e questo vale per tutti gli altri diversi settori, come pure per gli UFO, ed è solo ora che abbiamo iniziato a ricevere un'apertura tra l'un l'altro, cercando di andare avanti e vivere insieme ".

Se oggi Hellyer sarebbe stato Ministro della Difesa sarebbe potuto essere in prima linea con le sue convinzioni?

"Probabilmente mi si sarebbe aperta la bocca sull'argomento e sarei stato licenziato" ha replicato, "Sono sempre stato una persona piuttosto aperta e diretta, per cui a meno che non ci fosse qualche motivo che non riesco a concepire non avrei cercato di nascondere l'esistenza degli extraterrestri e la loro presenza qui".


Traduzione dell'articolo a cura di Noiegliextraterrestri.blogspot.com

by Lee Speigel 25 Febbraio 2011 AOL NEWS

Fonte:
http://www.aolnews.com/2011/02/25/former-canadian-defense-official-blasts-us-on-ufo-cover-up/



VIDEO: Paul Hellyer "ET's can help us if we let them"

13 Novembre 2010 - Paul Hellyer, ex -ministro della Difesa canadese e Deputato Primo Ministro, nella città canadese di Kitchener, Ontario, parla alla conferenza "Toward Peaceful Economy" di tecnologie extraterrestri che possono aiutarci con la crisi energetica e l'inquinamento, così come pure con le riforme economiche e bancarie. Se gli USA la smettessero di sparare contro di loro.

Il dialogo è in inglese, non ci sono video con sottotitoli in italiano al momento.



Gli altri articoli su Paul Hellyer sono nella sezione ARTICOLI di questo blog

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...