28 febbraio 2012

IL 2012 SECONDO SAI BABA

D: “Ha mai sentito parlare del 2012 come l’anno nel quale accadrà qualcosa?”

Baba: La verità è che il pianeta sta trasformando il suo stato vibratorio e questo cambiamento si è intensificato dal 1989; negli ultimi 20 anni i poli magnetici si sono spostati più di quanto non abbiano fatto negli ultimi 2000 anni. Da un lato ci sono molte profezie che segnano questa data come un termine o una conclusione importante nella storia dell’umanità; ma l’aspetto più significativo è la fine del calendario Maya e la sua profezia alla quale sono state date molte interpretazioni. Le persone negative pensano che nel 2012 il mondo finirà, ma non è vero. Si sa che in quell’anno inizierà una Nuova Era, l‘Età dell’Acquario. Tutto questo ha a che fare con la rotazione dell’intero Sistema Solare (Ciclo Solare) che sta passando attraverso le varie Ere, ognuna delle quali dura 5.125 anni. L’Era nella quale ci troviamo oggi è chiamata Età dei Pesci, la quale è iniziata nel 3113 A.C. e si concluderà nel 2012. Se c’è un cambiamento nel magnetismo terrestre, avviene un cambiamento anche nella coscienza umana ed un adattamento del piano fisico a questa nuova vibrazione. I cambiamenti non coinvolgono solo il nostro pianeta, ma l’universo intero e la scienza moderna può facilmente verificarlo. S’informi riguardo i cambiamenti delle tempeste solari (che sono tempeste magnetiche) e constaterà che gli scienziati hanno i dati aggiornati; oppure chieda dello spostamento dei poli magnetici durante quest’ultimo anno e degli aeroporti che hanno dovuto modificare le strumentazioni. Questo cambiamento del magnetismo si traduce o è percepito come un aumento della luce, o un aumento della vibrazione sul pianeta. Affinché lei possa capire meglio, deve sapere che questa vibrazione è influenzata ed intensificata dalla coscienza/consapevolezza degli esseri umani. Ogni pensiero, ogni emozione, ogni nuovo risveglio dell’essere umano verso la Coscienza divina, eleva la vibrazione del pianeta. Può sembrare un paradosso, a causa del fatto che la maggioranza vede intorno a sé prevalentemente odio e sofferenza. Ma non è così. Sono in molti – anche se vorrei fossero di più – a cercare di uscire dall’oscurità per crescere e diventare dei migliori Figli di Dio. L’ho già detto nei messaggi precedenti: ognuno sceglie su cosa focalizzare la propria visione; di conseguenza, coloro che non vedono altro che tenebra, è perché sono focalizzati esclusivamente sulla tragedia, sul dolore e sull’ingiustizia. Se non ci accorgiamo dei progressi fatti dall’umanità, è perché non siamo focalizzati su di essi. Ma se facciamo il lavoro giusto per liberare la nostra mente da tutto il negativo, apriremo uno spazio nel quale saremo in grado di manifestare l’essenza divina capace di accorgersi di ciò che attualmente sta realmente accadendo all’umanità e al pianeta.

D: “Ma…. in che modo! Non vede quanta oscurità?”

Baba:
Si, lo vedo, ma non mi ci identifico, non ne ho paura… Come posso temere le tenebre quando vedo la luce chiaramente? Certamente comprendo coloro che hanno paura, poiché sono stato anch’io nello stato nel quale non si vede altro che il male. Ecco perché adesso provo amore per tutto ciò. La tenebra non è una forza contraria alla luce, ma un’energia che si manifesta esclusivamente in assenza di luce. La tenebra è assenza di luce. Non potete, infatti, invadere la luce con le tenebre, perché non è questo il modo in cui lavora il principio della luce. Paura, tragedia, ingiustizia, odio e tristezza esistono soltanto in uno stato di tenebra, nel quale non si riesce a vedere il contesto globale nel quale la vita si manifesta. Il solo modo per guardare le cose dal punto di vista della luce, è attraverso la fede. Una volta aumentata la vostra vibrazione e la vostra frequenza (stato di coscienza), sarete in grado di guardare verso l’oscurità e comprendere ciò che avete vissuto.

D: “Ma... come fa a parlare così quando nel mondo il male cresce ogni giorno di più?”

Baba: Non è il male che sta aumentando: sta aumentando la luce. E’ di questo che sto parlando in questo messaggio. Immagini di aver immagazzinato per anni i suoi oggetti in una stanza o un armadio illuminati da una lampadina di 40 watt. Cambi quella lampadina con una di 100 watt e vedrà cosa accade! Comincerà a vedere il disordine e la polvere che nemmeno credeva esistessero. Lo sporco sarà evidente. Ecco ciò che sta accadendo al pianeta. E questo processo planetario fa sì che molte persone leggano oggi questa intervista senza considerare folli queste parole, come avrebbero invece pensato anni fa. Ha notato come ai giorni nostri le menzogne e gli inganni vengano a galla più velocemente che in passato? Ebbene, anche l’accesso alla comprensione di Dio e alle leggi dell’esistenza è più veloce di prima. La nuova vibrazione planetaria crea maggior nervosismo, depressione e malattia poiché, per essere in grado di ricevere una luce maggiore ed elevarsi a quell’alto livello vibratorio, è necessario cambiare modo di pensare e di sentire e cancellare o sradicare dalle proprie vite quelle credenze e parametri che portano verso il lato negativo delle cose e che sono in netto contrasto con la realtà. Dovete mettere in ordine il vostro armadio, poiché nelle vostre coscienze state ricevendo sempre più luce, ogni giorno di più e, anche se vorreste evitarlo, dovete rimboccarvi le maniche ed iniziare a pulire, o altrimenti decidere di vivere nello sporco. Questo cambiamento crea per la maggior parte del tempo disagi fisici, dolori al corpo e alle ossa; i test medici non riescono a trovare le cause o le malattie che provocano tali disturbi e così, quasi ogni volta, imputano tutto questo allo stress o al sistema nervoso. Non c’è invece niente più sbagliato, poiché tali disagi sorgono a causa delle emozioni negative accumulate nell’arco di vite, paure ed ansie che avete sempre trattenuto e che, adesso, avete l’opportunità di trascendere e trasmutare. Si tratta della sporcizia accumulata negli anni della quale improvvisamente vi rendete conto e che, di conseguenza, dovete ripulire. Ci saranno notti in cui vi sveglierete senza potervi più riaddormentare. Non arrabbiatevi, ma piuttosto leggete un libro, meditate.... Non lottate contro questo processo pensando che in voi ci sia qualcosa di sbagliato. Capita a causa delle nuove vibrazioni planetarie che state assimilando. Dopo diverse ore vi riaddormenterete senza però, il giorno dopo, sentirete il bisogno di recuperare il sonno perso. Se non fluite in modo adeguato con questo processo, la sofferenza sarà ancora più intensa e vi verrà diagnosticata la fibromialgia, ossia il nome che in ambito medico viene dato a quei dolori che non hanno causa apparente e per i quali vengono fatti trattamenti che non ottengono risultati concreti. Vi verranno somministrati degli antidepressivi come via di fuga togliendovi, di conseguenza, l’opportunità di trasformare la vostra vita. Come ogni volta, anche stavolta avrete scelto quale realtà vivere, solo che stavolta la tragedia sarà più intensa e, d’altro canto, così sarà l’amore. Se la luce è aumentata, è aumentata anche la mancanza del bisogno di luce e questo spiega tutta la violenza irrazionale degli ultimi anni. Stiamo vivendo il momento migliore mai vissuto dall’umanità, come testimoni ed attori della più grande trasformazione di coscienza che abbiate mai immaginato. Informatevi, svegliate il vostro fermento per questi argomenti. Gli scienziati sanno che qualcosa sta per accadere; voi sapete che qualcosa sta per succedere; tutti noi sappiamo che stanno avvenendo tante trasformazioni su più livelli. Siate attori consapevoli di questi cambiamenti, senza lasciarvi cogliere da essi di sorpresa semplicemente perché non vi siete informati..."

E’ un documento prezioso, dal momento che Baba non ha quasi mai rilasciato interviste...

Tratto da una conversazione avvenuta nel 2010 fra un giornalista e Sai Baba

Traduzione dall’inglese: Barbara Lucini
08/02/2012

fonte

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Strano paese l'India.Forse in nessun luogo della terra c'è una così elevata concentrazione di uomini santi,o considerati tali.Non riesco a capire però perchè un paese con così tanti santi sia a livello di terzo mondo:Fame,malattie,ignoranza,odi tribali e di casta,corruzione e chi più ne ha ne metta.Esseri venerati come divinità,ma che a differenza di queste ultime muoiono.Mi ricordano un pò i maghi o presunti tali del mondo occidentale:Rimangono tali fino a che qualcuno non li osserva da molto vicino,e non li vede per quello che sono.Nell'intervista si deduce che il male,anche se presente è controbilanciato dalle forze del bene.Io queste forze positive non le vedo qui in italia,chissà come potrei vederle in un paese come l'India dove le differenze in peggio sono evidenti.Il male specie oggigiorno è di parecchi passi avanti al bene,e il suo cammino procede sempre meglio.Grazie anche a chi vuole vedere il bene a tutti i costi.Negare ciò che vediamo anche se ci fa comodo non è il sistema migliore per combattere il male.E solo un modo per avvantagiarlo. Andrea

Annalisa ha detto...

Forse non sai che l'India nonostante i suoi pesanti risvolti negativi è terra di grande spiritualità, culla millenaria di tecniche meditative e spirituali che sono poi state rivelate all'occidente da un centinaio d'anni a questa parte attraverso i grandi maestri Yoga come Yogananda Paramahnsa non so se ti sei documentato un pò, maestri che avevano davvro dei poteri incredibili. L'India ha dato tanto all'occidente sotto questi termini, poi certo se andiamo nei dettagli qualche truffaldino c'è, ma questo non rinnega l'esistenza di uomini straordinari. Per quanto riguarda l'Italia certo se vogliamo guardare in certe direzioni vedremo altro che negatività ma per favore il bene c'è sempre.

Anonimo ha detto...

Le forze del male in qualunque modo si presentino hanno sempre dei vantaggi su quelle del bene.Vanno all'attacco,sfruttano le debolezze,quando non sono esse stesse a crearle,sono creative sempre alla ricerca di nuovi metodi per vincere,non laciano superstiti.Le forze del bene invece sono sempre in perenne attesa,non contrattacano,sono immobili in attesa del momento migliore che però non arriva mai.Sono perennemente perdenti.E lo sono anche perchè l'intima natura dell'uomo è malvagia.Uno dei motivi per cui gli uomini trovano tanto faticoso fare del bene,e che ciò cozza contro la loro reale inclinazione.In tanti secoli di storia lo abbiamo ampiamente dimostrato.Il bene fatto da pochi non bilancia il male fatto dai più.Gli insegnamenti di grandi uomini come Ghandi hanno fatto breccia per davvero solo nel cuore di pochi.La moltitudine gli ha invece sempre recepiti con superficialità,lamentandosi della loro inapplicazione solo quando sono gli altri a disattenderli,ma giustificando poi sè stessi per lo stesso comportamento.Poche mele sane non rendono il cesto pieno di mele marce migliore.Non credo che la grandezza di certi uomini e le loro idee e convinzioni cambino l'animo degli altri.Al massimo li influenzano ma non sono in grado di cambiarli.Se così fosse certi insegnamenti che abbiamo ricevuto in diversi secoli avrebbero già fatto di noi delle creature differenti.Alla fine la nostra natura vince sempre.La mia è una visione del mondo improntata al negativismo,ma del resto la cronaca quotidiana lungi dal mostrarmi quell'evoluzione positiva che molti invocano,mi mostra sempre di più un mondo alla deriva,in cui l'oscurità in vari modi prevarica e schiaccia la luce.Niente di nuovo sotto il sole dunque. Riccardo

Annalisa ha detto...

Riccardo sono daccordo di questo ritratto "a grandi linee" dell'umanità.. ma ci sono anche buone persone, sono poche sì, ma ci sono, e loro rappresentano l'evoluzione positiva. Non tutto è perduto.

Anonimo ha detto...

ATTENZIONE. MI PERMETTO DI FAR NOTARE CHE QUESTA PRESUNTA INTERVISTA DI BABA E' PROBABILMENTE UN FALSO PARZIALE O TOTALE. LA FONTE E' DIREI ATTENDIBILE IN QUANTO E' LO STESSO EDITOR DEL SANATHANA SARATHI DI PRASHANTI NILAYAM. LA COSA MI E' STATA FATTA NOTARE DA UN DEVOTO DI BABA IN UN FORUM DI SPIRITUALITA' CUI SONO ISCRITTO. SU RICHIESTA POSSO FORNIRE IL TESTO DELLA MAIL PROVENIENTE DALL'INDIA. MAURO COLLA - LECCO.

Anonimo ha detto...

Riguardo ai santoni mi vengono in mente due casi su cui avevo letto del materiale:il primo si riferisce a un santone indiano che sostiene di non nutrirsi da molti anni.E stato analizzato in un ospedale indiano per un pò di tempo ma non so quale sia stato l'esito dell'analisi.Il secondo caso riguardava una donna occidentale,non ricordo il nome che sosteneva di nutrirsi di luce.Anche in questo caso non so come sia andata a finire la storia.A queste storie si può credere oppure no,però penso che la totalità degli esseri viventi se non mangia e beve dopo un pò muore.Perciò può anche darsi che queste persone riescano a farne a meno,ma è più probabile che non dicano tutta la verità,o non la dicano affatto.I santoni da qualunque luogo vengano mi lasciano sempre il dubbio:santi o impostori?Riguardo Sai Baba fra l'altro molti suoi ex adepti hanno rivelato certe zone d'ombra del suo essere che fanno da contraltare ai suoi lati positivi.Quindi la verità dove stà? Luigi

Anonimo ha detto...

Ciò che mi colpisce di questi personaggi che a molti paiono staordinari, e che hanno una visione del mondo e dell'Universo tutta improntata all'avvento del bene totale.Questo però è in netta antitesi con ciò che succede nel mondo.Per cui mi domando:ma queste persone vedono veramente ciò che gli accade intorno,oppure hanno una visione del mondo che è distorta dalle loro convinzioni?Per loro il divenire è in bene,eppure i fatti terrestri vanno in senso contrario.Parlano di crescita interiore dell'umanità,ma forse sarebbe il caso di dire che l'umanità a cui fanno riferimento e numericamente molto limitata,tanto da non fare testo.Tralasciano tutta la restante parte,che è la stragrande maggioranza che certi insegnamenti non solo non è in grado di metterli in pratica,ma anche di comprenderli nel loro valore.In un certo senso sono come dei maestri che parlano di certe idee in classi in cui gli alunni tranne qualcuno sono sordi,muti e ciechi.Se mi chiedessero di fare una previsione su dove andrà a finire il mondo,più che ipotizzare che tutto andrà per il meglio,basandomi su ciò che accade farei probabilmente una previsione catastrofista.Cosa quest'ultima da addebitare più a noi stessi che a cause esterne.Fra l'altro val la pena di ricordare che secondo antichi testi in India molto tempo fa è esistita una civiltà molto più progredita della nostra,che si è autodistrutta,nonostante il livello di civiltà a cui era giunta.Segno che certi insegnamenti nel caso di civiltà umane,servono sino a un certo punto.Dopo subentrano i nostri difetti che ci fanno azzerare tutto quanto in un kaos primitivo.Come se fossimo tarati per non superare un certo limite nell'evoluzione della coscienza. Davide

Anonimo ha detto...

La storia delle civiltà che si sono succedute sulla terra è certamente molto più antica e complessa di quanto insegnino a scuola.Le civiltà sono state numerose in un lasso di tempo molto lungo e anche assai progredite.Non si pùo neppure escludere che certe fossero aliene al pianeta terra.Ebbene sono tutte scomparse,certe lasciando tracce della loro esistenza,altre restando impresse in miti e leggende.E un dato sconfortante.Se una civiltà tanto più progredisce tanto più e a rischio,allora anche noi non siamo messi bene.Mi vengono in mente quegli organismi di varia natura che vivono in simbiosi con altri.Affinchè il rapporto prosegua e abbia buon fine ognuno deve fare la sua parte.Probabilmente è lo stesso rapporto che dovrebbe legare gli uomini alla Terra.A conti fatti però il rapporto e troppo a sfavore del pianeta,visto che noi ne approffittiamo più del dovuto.Perciò credo che i cambiamenti di cui molti parlano siano una sorta di annientamento della civiltà attuale,che porti a una nuova ripartenza da zero della civiltà.Un modo forse usato dall'Universo per rigenerare se stesso.Quindi abbattere per ricostruire.E gli uomini in campo di distruzione sanno essere maestri.Per cui c'è da sperare che chi verrà dopo di noi,se verrà naturalmente,non segua le nostre orme e quelle di chi è venuto prima. Alex

the rock ha detto...

Cara annalisa a mio avviso questo Sai baba non e altro che un ciarlatano come moltissimi in questa era di disperazione e dolore,ma come non vede il male intorno a se? E forse ceco per non accorgersi dell'autodistruzione a cui andiamo incontro? un pianeta agli spasmi,risorse in calo alimentari ed energetiche,disperazione nel cuore della gente che non sà se potrà sopravvivere e lui vede la luce? ma finiamola con stè cose New Age.
La spiritualità e importante almeno per non pensare troppo a questa squallida realtà ma chi è alla ricerca della verità divina o aliena che sia cerca in primis le prove nella realtà e poi in un mondo etereo.
Adesso io personalmente speranze in un cambiamento dell'animo umano non ne vedo anzi e sempre più oscurità che ce nel cuore degli uomini,se poi le religioni sono solo una storpiatura della realtà ad esempio noi incrocio di animali (scimmie) e alieni di energia o di altro non lo sò,ma e se mai a queste civiltà che dovremmo rivolgerci per la nostra salvezza e non ad esempio a idiozie tipo l'adorazione degli astri come il sole che e solo un ammasso di idrogeno pressato che sono tipici di questi idioti per nulla sapienti.
scusami dello sfogo ma chi soffre e non riesce a sopperire neanche alle necessità primarie (cibo acqua ecc ecc) non a bisogno di questi pseudo santi ciarlatani ma di una vera speranza divina o aliena che sia.
Io credo fermamente sia nell'energia creante (Dio) che nei suoi figli (gli alieni) e nella sua creazione (gli universi paralleli) e sono certo che il nostro ibrido (animali,anima) sia difettoso per sua natura,infatti il caos di quest'epoca ma anche le barbarie antiche (genocidi e guerre) sono solo il frutto della liberazione della parte animale su quella spirituale e divina non ci possiamo fare nulla la nostra natura e autodistruttiva.
Ma non sarà la fine la nostra scomparsa intesa dell'universo intero (disgregazione del falso vuoto) porterà energia in altri universi,sono certo al 100% che sorgerà una nuova razza umana fatta ad immagine e somiglianza dell'energia creante (Dio) piena di amore e giustizia e pace ma non qui,non adesso nè in questo universo.
Ciao e fammi sapere ok

Annalisa Cisi ha detto...

Non si può negare che c'è un cambiamento al macro e micro cosmo, ne ho trattato parecchio sul mio blog attraverso articoli da più parti, una trasfomazione nella materia invisibile e nella materia visibile (quindi scientificamente provato), e quindi coscienza dell'uomo compresa, con la differenza che purtroppo non riguarda tutti, si è in troppo pochi predisposti. Non credo che Baba abbia detto panzane sul cambiamento ma è un discorso che non tutti possono capire. Io lo comprendo, senza per questo mettere in mezzo la New Age. E la speranza poi non bisogna mai perderla. Ciao.

Anonimo ha detto...

Mi diverte molto leggere le generali considerazioni su "forze del bene" e "forze del male" come qualcosa di esterno e contrapposto a noi, che ci consideriamo ovviamente sempre e solo "buoni"... ma se si comincia a guardare dentro di sé con la massima onestà e senza autocompiacimento ecco che scopriamo che entrambe queste forze agiscono in profondità in ognuno di noi, e nessuno può considerarsi esente dal "male", il quale tanto più si manifesta quanto più ne siamo incosapevoli! Con "male" intendo non necessariamente violenza, ma anche orgoglio, invidia, mancanza di fiducia, avidità, anteporre i propri interessi calpestando gli altri, paure di tutti i generi, l'essere pessimisti e vedere tutto negativo e così via con tutto ciò che avvelena la nostra vita. A questo livello interiore veramente si può fare molto per risanare e trasmutare queste "forze", ognuno di noi, una volta che le ha individuate e riconosciute in sé, può decidere se continuare a lasciarle agire in senso distruttivo o viceversa scegliere di cambiare e orientarle in senso positivo e costruttivo.
Di situazioni e persone positive ce ne sono molte, anche se i media, guarda un po' e non per caso, non ne parlano. E poi solitamente banalizziamo le cose e non ci accorgiamo dell'incredibile magia che esiste e si manifesta in eventi apparentemente insignificanti (io trovo straordinario poter fare la doccia tutti i giorni, quando la faccio ringrazio l'acqua che mi scorre addosso).
A proposito dell'articolo, lo trovo interessante e utile, non mi interessa né sono in grado di stabilire se Sai Baba fosse un sant'uomo o un impostore ma quel che valuto è il contenuto.
Ele

Giuseppe ha detto...

Questo è solo fake.
Sai Baba parla di Verità, Rettitudine, Pace, Amore e Non violenza, e non si interessa di queste cose, extraterrestri e min***ate varie.
Cercate questi discorsi nei discorsi di SB e non li troverete.. cmq si vede già dal linguaggio che non è Sai Baba: leggete e informatevi dalle fonti ufficiali e lo scoprirete subito.

(nota: probabilmente esistono altri mondi e pure gli estr. .. lo stesso Baba ha detto che l'universo è vastissimo e non ne ha mai negato la possibilità. Quando però dico che queste sono min***ate, lo dico solo perchè credo che ciò non abbia nulla a che fare con una qualche idea di spiritualità e Sai Baba lo sa bene)

gianfranco ha detto...

Sono devoto di SAI BABA dal 1986,ma ho la mia storia e non mi permetto di giudicare nessuno,tanto meno SAI BABA.Sono comunque contento che se ne parli,ognuno poi risponde delle sue affermazioni.Vorrei solo dire che la REINCARNAZIONE,ammessa anche dai primi cristiani,poi negata da un Concilio......ha ,collegata al fenomeno KARMA,una conseguenza estremamente importante e rivoluzionaria: CIO' CHE ACCADE E CHE CI ACCADE dipende da noi e non dipende da noi.Ci può capitare esperienze del tutto inaspettate e apparentemente immeritate e sgradite. TUTTO DIPENDE DAL PIANO DELLO SPIRITO CHE CONTINUAMENTE LO AGGIUSTA A CAUSA DEL LIBERO ARBITRIO UMANO. La questione del male: il male è sempre e ovunque mescolato al bene.SOLO lo SPIRITO INFINITO E' PURO E PURO.C'è una leggenda che narra un fatto di SHIVA,che è DIO per la mistica indiana.Un giorno fece un discorso durissimo ai SADHU,che tremarono!Poi andò a fare una cerimonia.VISNU era rimasto sorpreso e apparve a SHIVA sotto forma di una bellissima donna....SHIVA in un attimo perse la testa e si dimenticò di tutto,buttandosi a pesce sulla bellissima donna,che tornò ad essere VISNU. E VISNU invitò SHIVA alla MODERAZIONE,poichè ovunque c'è il cd male,che ha,nel piano del TUTTO,un suo ruolo. SAI BABA è l'incarnazione della moderazione,ma per dire una sola parola su LUI,occorre averlo esperimentato.SAI RAM.
Buona giornata a tutti.un sorriso a Annalisa,che riesce a fare tutto questo.
gm 3207567149

Lorenzo ha detto...

Chi è questo giornalista?
Nutro dei dubbi sulla veridicità di questo articolo e sull'intervista

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...