1 luglio 2013

A ROBELLA D'ASTI E' APPARSO UN CROP CIRCLE - LE FOTO


Una enorme formazione, molto bella tra l'altro, è apparsa in un campo di grano su una collina di Robella - in frazione Cavallo Grigio per la precisione - paese poco distante da Cocconato, nella provincia Astigiana.

Il pittogramma è apparso la notte tra sabato 29 e domenica 30 Giugno 2013. A darne notizia per primi i quotidiani locali "AT News" e "La Nuova Provincia" che scrive: 

"Grande sorpresa domenica mattina al risveglio dei cittadini di Robella. In un campo di grano, in valle, in prossimità della ex strada statale, sono comparsi diversi disegni geometrici, dai cerchi concentrici a triangoli e archi che li congiungevano. Tutti perfetti e sviluppati su diversi metri quadrati. Riaffiorano dunque le più svariate congetture sui cosiddetti “crop circle”, i “cerchi nel grano”: dalla mano aliena a quella di qualche bontempone che dispone di un mezzo aereo per calarsi, “disegnare” e andarsene senza lasciare tracce. Fra i primi ad essere avvertiti il sindaco Giuseppe Turino che ha chiamato il proprietario del terreno e poi è andato di persona, su un’altura, a vedere l’opera in valle. Ma non si è sbilanciato nel manifestare la sua spiegazione a questo fenomeno."

Ecco le fotografie aeree della formazione scattate da Roberto Giordano e pubblicate sul sito crop circle connector.










foto Marco Ferrante

A cura di Noiegliextraterrestri

13 commenti:

massimiliano fiora ha detto...

Ciao Annalisa sei andata a vederlo ?
e molto vicino a noi.

ciao da Max moncalvo

Noi e gli Extraterrestri ha detto...

No, ci andrò a breve...
Ciao Massimiliano

Giuliano C. ha detto...

io ci passo domani, vi faro sapere ;)

Noi e gli Extraterrestri ha detto...

Io ci sono stata due volte. Comunque: non è opera umana, non vi è uno straccio di prova e diversi sono i fattori che giocano contro l'ipotesi fantasiosa del "burlone" (inesistente) a cui gli è venuta voglia di divertirsi quella notte e di farci un bello scherzo a tutti quanti.
Pure il Centro Ufologico Italiano ha escluso l'origine umana e si è pronunciato a favore di quella aliena.

Marco De Carli ha detto...

Interpretazioni sull'eventuale messaggio?

Anonimo ha detto...

ciao annalisa mi puoi LINKARE l'affermazione del cun secondo cui il crop non sarebbe di origine umana?

ho visitato il crop penso di essere stato nei primi visitatori vivendo proprio ad asti ma tutto mi è sembrato tranne che alieno

Giuliano C. ha detto...

alla fine ci sono stato!
ho fatto delle foto anche di particolari interessanti, compreso gli steli piegati delle spighe.
Fatto una chiacchierata con un paio di agricoltori del posto.

ti manderò un memo con foto Annalisa che potrai scegliere di pubblicare o meno, sull'argomento. Oppure lo metto sul mio blog e potrai linkarlo...

PS:
perché anonimo resta tale e non si fa riconoscere?

PPS:
Non sono un fanatico ma in base a ciò che ho potuto vedere e constatare credo sia davvero difficile ricondurre questo agroglifo ad un opera umana anche se c'è un piccolo particolare che illustrerò che non sono riuscito a spiegarmi e chiederò a chi è stato lì di aiutarmi a fare chiarezza.

Per De Carli:
PAre che ci sia un allineamento coi Punti cardinali e una forte somiglianza con un simbolo esoterico caro agli alchimisti di un tempo...

Marco De Carli ha detto...

Grazie Giuliano C.

Marco De Carli ha detto...

Siamo a conoscenza del significato del simbolo esoterico?

Giuliano C. ha detto...

Cliccando QUI' potrete vedere un estratto delle foto che ho potuto eseguire da terra e dall'alto su un ultraleggero.

Bhé ho due cose da farsi notare e in merito alle quali sarebbe interessante leggere e verificare le varie opinioni.

1- ho cerchiato in ROSSO un particolare che nelle foto della prima ora pare non esserci mentre in quelle che ho scattato io (e prima di me si vede anche nel video di AEREO VISIONE)"compare" è visibile questa strisciata di spighe piegate che unisce i due piccoli cerchi nelle vicinanze del particolare con i due triangoli interni alla seconda corona circolare.

Mi chiedo: c'era già e dalle foto non si capisce bene o questo particolare è stato aggiunto dopo?

2- la seconda cosa che vorrei farsi notare sono le spighe piegate.
Ho prelevato 3 spighe prese in tre punti diverso del crop è tutte presentano lo stesso grado di angolazione e lo stesso "nodo" nel punto della piegatura ove pare che il gambo sia stato come cotto dall'interno! la linfa in qual punto continua scorrere senza interruzione mentre una piegatura normale sappiamo tutti com'è... distruttiva e nociva per la pianta. Inoltre nelle vicinanze del nodo c'è come una sottilissima polverina bianca... biossido di silicio?
Non avevo magneti con me e non ho potuto verificare il grado di magnetizzazione dell'area.

MI aiutate a considerare altre possibili spiegazioni?

---interpretazioni dell'agroglifo:

sono varie ma una sintesi interessante la potete leggere sul sito di cropfiles.it QUI' .

altra interpretazione (un pò fine a se stessa la potete leggere QUI'

dal punto di vista esoterico non sono più riuscito a trovare il sito! mi spiace.

saluti a tutti


Anonimo ha detto...

Scusate.... ma ad oggi è ancora visibile o hanno già mietuto? Visto che qualcuno è di quelle parti magari l'ha visto di recente... Grazie

Giuliano C. ha detto...

Ultime news sul cerhio di Robella d'asti...

ma come si spiegano le piegature negli steli di grano???

Giuliano C. ha detto...

a questo link:

http://youtu.be/m8qSNZ9ZEzA

un'interessante interpretazione del crop circle di cavallo grigio.

Posta un commento

<<< Si pubblicano solo commenti utili costruttivi ed educati, e in linea con lo spirito del blog >>>

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...